© Sirotti

Lotto-Soudal, Philippe Gilbert punta ai Mondiali: “Considerata la condizione che ho, sarebbe strano non esserci”

Philippe Gilbert è tornato e pensa ai Mondiali. Il campione iridato nel 2012 è tornato a correre alla Druivenkoers Overijse 2021, vinta da Remco Evenepoel, piazzandosi al nono posto: un risultato soddisfacente considerando che il ritorno in gara è avvenuto a più di un mese di distanza dall’ultima partecipazione ufficiale, al Tour de France 2021. La forma è dunque in crescendo e il corridore della Lotto-Soudal crede fermamente nella possibilità di essere convocato dal ct Sven Vanthourenhout in occasione dei Mondiali che si correranno nelle Fiandre tra un mese, come riporta il quotidiano sportivo belga La Dernière Heure.

“Ho ripreso dopo una lunga pausa di quasi sei settimane – ha rivelato il 39enne – una pausa più lunga del solito, ma non c’era altro da fare. Ho pensato di abbandonare perché la mia sella non era ben stretta, poi ho cambiato bici ma quella che ho preso non era della mia taglia. Alla fine comunque stavo bene, negli ultimi chilometri avevo le gambe. Il numero di Evenepoel è stato impressionante”.

Con la volontà di arrivare al top della forma e disputare i Mondiali per la sedicesima volta nella sua carriera, il belga correrà sabato la Brussels Classic, quindi il Tour del Benelux: “Ho parlato con Vanthourenhout: la mia stagione finora non è stata eccezionale, ma so cosa ho fatto, come sono e come sarò il giorno decisivo. Non capirei di non essere ai Mondiali. Considerata la mia condizione, sarebbe strano non esserci, ma per questo devo prima dimostrare ciò che posso fare”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *