Il Giro d’Abruzzo 2024, il percorso (Altimetrie e Planimetrie)

Percorso movimentato per Il Giro d’Abruzzo 2024. In programma dal 9 al 12 aprile, in sostituzione di un Giro di Sicilia che spera comunque ancora di trovare una soluzione, la corsa organizzata da RCS Sport annuncia una quattro giorni di gara interessante, con un impegnativo arrivo in salita a Prati di Tivo che indubbiamente sarà la giornata chiave, ma ci sono anche altre due tappe in cui potrebbe succedere qualcosa, mentre il primo giorno ci sarà una giornata per ruote veloci, che comunque dovranno sudarsi lo sprint probabilmente.

Percorso il Giro d’Abruzzo 2024

“La corsa tocca tutte le province della Regione Abruzzo con la prima tappa dalla provincia di Chieti a quella di Pescara, la seconda da Pescara a l’Aquila, la terza da L’Aquila a Teramo e la quarta da Teramo a l’Aquila per terminare nel capoluogo della Regione a pochi giorni dalla proclamazione come Capitale Italiana della Cultura 2026 – sottolinea RCS Sport – Le tappe si concatenano con un crescendo di difficoltà, ma senza mai proporre difficoltà estreme”.

Leggermente mossa la prima tappa, che con partenza da Vasto porterà a Pescara dopo un passaggio nell’entroterra che non dovrebbe creare grandi difficoltà alle ruote veloci. Il finale pianeggiante al termine di 161 chilometri vedrà dunque probabilmente assegnare la prima maglia di leader ad un velocista nei vialoni di Pescara, dove tradizionalmente si conclude il Trofeo Matteotti. Più ondulata invece la seconda frazione, con partenza da Alanno e una prima fase abbastanza impegnativa con Monte Urano e successiva ascesa a Forca Caruso, ma una lunga fase centrale pianeggiante che permetterà di rifiatare. Prima di arrivare a Magliano de’ Marsi la corsa tuttavia si complica nuovamente con la strada che sale verso Celano, Santa Iona e Forme, a cui segue una veloce discesa verso il traguardo, dove recuperare non sarà semplice.

La montagna vera arriva il terzo giorno, con la Pratola PelignaPrati di Tivo che si propone come tappa regina. Dopo aver affrontato il Monte Sirente in partenza salendo poi ulteriormente per Valico della Forcella e Campo Felice, la corsa scende per la piana de L’Aquila per poi risalire  su Croce Abbio (versante ovest del Passo della Capannelle che però non si raggiunge) e la salita finale , 15 chilometri dove molto probabilmente si deciderà il vincitore finale della corsa.

Attenzione comunque all’ultima tappa, dal Montorio al Vomano a L’Aquila, una giornata molto mossa con molto dislivello, ma senza salite di grande difficoltà, anche se praticamente di pianura i corridori non ne vedranno mai, con un susseguirsi di salite e discese che avrà il suo apice con Forca di Penne, Castel del Monte, dove si salirà dal bivio per Ofena, e lo strappo  successivo verso Calascio. Da quel momento la corsa prenderà una fase discendente che comunque non è priva di ostacoli, con due strappi nei cinque chilometri finali che possono cambiare la situazione se la classifica risulta ancora corta.

Tappe Il Giro d’Abruzzo 2024

Tappa 1 (09/04): Vasto – Pescara (161 km)
Tappa 2 (10/04): Alanno – Magliano de’ Marsi (161 km)
Tappa 3 (11/04): Pratola Peligna – Prati di Tivo (163 km)
Tappa 4 (12/04): Montorio al Vomano – L’Aquila (173 km)

Altimetrie e Planimetrie Il Giro d’Abruzzo 2024

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio