Il Giro d’Abruzzo 2024, Alexey Lutsenko: “Abbiamo dimostrato che non c’è solo l’UAE e che possiamo giocarcela con loro”

Alexey Lutsenko più forte dell’UAE Team Emirates nella terza tappa de Il Giro d’Abruzzo 2024. Il kazako dell’Astana Qazaqstan ha avuto la meglio nell’arrivo in salita di Prati di Tivo nonostante abbia dovuto far fronte alla superiorità numerica e agli attacchi dei corridori della formazione emiratina, ai quali ha resistito e risposto per poi regolare allo sprint Diego Ulissi e Adam Yates. Per il 31enne è arrivato così il primo successo stagionale e la maglia di leader della corsa, che ora tenterà di difendere nell’ultima e insidiosa frazione della corsa italiana per replicare così la vittoria ottenuta un anno fa, in questo stesso periodo, al Giro di Sicilia.

“È un ottimo risultato per me e per la mia squadra – le parole di Lutsenko dopo l’arrivo – Abbiamo dimostrato che non c’è solo la UAE Team Emirates e che possiamo giocarcela con loro. L’ultima salita era molto dura e Adam Yates ha attaccato più volte. È stato complicato dal punto di vista tattico perché anche Sivakov ci ha provato e nel finale è rientrato anche Ulissi”.

Per il classe 1992, un’iniezione di fiducia significativa dopo una prima parte di stagione complicata e in vista del prossimo importante obiettivo, le classiche delle Ardenne: “Dopo i problemi che ho avuto all’inizio della stagione, è una bella sensazione tornare a vincere di dimostrando di essere in buona forma in una fase importante della stagione“.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio