Il Giro d’Abruzzo 2024, Alexey Lutsenko: “Tutto è andato come previsto, i compagni hanno lavorato al 100% e abbiamo raggiunto il nostro obiettivo”

Alexey Lutsenko porta a casa il successo finale de Il Giro d’Abruzzo 2024. Vincitore ieri della tappa regina, al termine della quale era balzato in testa alla classifica generale, il corridore dell’Astana Qazaqstan doveva soprattutto pensare a difendersi dagli attacchi degli avversari nella movimentata frazione finale con conclusione a L’Aquila, e il 31enne ci è riuscito senza troppi patemi. Dopo aver controllato la prima parte di gara grazie al lavoro dei compagni di squadra, il kazako si è mosso in prima persona al momento dell’allungo decisivo di George Bennett (Israel-Premier Tech) e Pavel Sivakov (UAE Team Emirates), restando assieme a loro fino al traguardo e accontentandosi poi del terzo posto di giornata, che gli è valso la conferma del primo nella graduatoria finale.

Tutto è andato come previsto“, le parole di Lutsenko, che in primis riconosce il gran lavoro svolto dalla squadra: “Ieri abbiamo vinto nella tappa più dura e oggi bisognava controllare la gara: all’inizio non abbiamo lasciato aumentare il gap della prima fuga, tenendola a un minuto, massimo un minuto e mezzo. I compagni hanno lavorato al 100%, è particolarmente piacevole riconoscere che abbiamo avuto giovani corridori del team di sviluppo che hanno disputato una buona gara e che hanno gareggiato allo stesso livello di altri corridori più esperti”.

“A 50 chilometri dal traguardo mi sono agganciato ai corridori che hanno attaccato, in modo da controllare anche io la situazione e proteggere la maglia di leader”, ha aggiunto il classe 1992, che ha fatto l’en plein conquistando anche la classifica dei GPM e quella a punti: “Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo, tutti sono felici“.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio