Cofidis, Attilio Viviani ringrazia la squadra dopo la prima da professionista: “Con questa vittoria, ripago la loro fiducia”

È arrivata oggi la prima vittoria da professionista per Attilio Viviani. Il fratello minore del più conosciuto Elia sta correndo da stagista in questo finale di stagione con la Cofidis, squadra nella quale proprio il fratello si trasferirà il prossimo anno, ed ha oggi conquistato allo sprint la Schaal Sels, semiclassica del calendario belga, battendo corridori più esperti quale Timothy Dupont (Wanty-Gobert), che ha dovuto accontentarsi della seconda posizione. La corsa oltretutto ha rischiato di non disputarsi, con la protesta dei corridori che ha costretto gli organizzatori a cambiare il percorso, ritenuto troppo pericoloso per la sicurezza degli atleti. Inevitabilmente, anche il 22enne torna sull’episodio nel dopo tappa.

La gara è stata interrotta dopo il primo giro perché ci sono state quattro cadute, ma sono contento che poi siamo ripartiti“. Il giovane stagista non manca ovviamente di ringraziare il team per il supporto: “La squadra ha fatto un ottimo lavoro per me nel finale di gara, ho davvero apprezzato tutto quello che hanno fatto. Bert Van Lerberghe era stato designato originariamente come velocista della squadra, ma ad un giro dal traguardo mi ha detto che non aveva gambe per lo sprint e che sarebbe stato il mio pesce pilota. Vorrei anche ringraziare vivamente Cédric Vasseur (general manager della squadra francese, ndr) per avermi fatto fare uno stage con la Cofidis. Con questa vittoria, oggi lo ripago della fiducia“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.