Adria Mobil, Golcer e Gazvoda appendono la bicicletta al chiodo

Nel 2019 l’Adria Mobil dovrà rinunciare a due dei suoi uomini di maggiore esperienza: Jure Golcer e Gregor Gazvoda. Entrambi hanno annunciato il ritiro dall’attività, mentre l’altro veterano del team, il croato Radoslav Rogina, continuerà la sua avventura in gruppo. Golcer, 40 anni, ha mosso i suoi primi passi nel ciclismo che conta nel 2002 con la maglia della Perutnina Ptuj e ha proseguito la sua carriera con numerosi cambi, riuscendo anche ad arrivare a livelli importanti visto che ha indossato le maglie di Acqua & Sapone (2005) e LPR / De Rosa (2008-2010). Una lunga carriera la sua che lo ha visto correre con numerose squadre continental come Volksbank (2003), Formaggi Pinzolo (2004), , Tenax (2007), Tirol (2012-2013), Gourmetfein / Felbermayr (2014-2015) e Adria Mobil (2016-2018), compresi alcuni nuovi passaggi alla formazione che lo aveva lanciato. Nove i suoi successi in gare professionistiche, tra cui spiccano il titolo nazionale 2006 e il Giro di Slovenia 2008. Per lui anche due partecipazioni al Giro d’Italia, tre ai Campionati del Mondo e una ai Giochi Olimpici.

“Da quando avevo quattordici anni il ciclismo è stato una parte importantissima della mia vita – ha commentato il corridore sloveno – Ho visto gran parte del mondo e ho incontrato molte persone, poi diventate grandi amici. Ma il ciclismo è uno sport che richiede pieno impegno e assorbe molte energie e questo diventa sempre più difficile alla mia età. Meditavo il ritiro da diversi anni ed ora è arrivato il momento. Quando mi guardo indietro sono felice non solo per le mie vittorie, ma anche per i successi dei miei compagni di squadra, a cui ho sempre dato il miglior supporto possibile. Voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno aiutato dagli inizi in mountain bike fino agli anni all’Adria Mobil. Questa squadra mi ha permesso di concludere la carriera quando e come volevo. Ora inizierò a lavorare in uno studio dentistico, ma continuerò ad andare in bici”.

Gazvoda, 37 anni, ha vestito anche lui le maglie di molte squadre continental, con l’exploit di una stagione nel WorldTour, alla Ag2r La Mondiale, che lo ingaggiò soprattutto per acquisirne i punti in un breve periodo in cui le licenze erano assegnate secondo i punti conquistati dai corridori. Anche per lui tutto era partito dalla Perutnina Ptuj (2004-2008 e 2011), correndo inoltre anche con EQA (2009), Arbö KTM – Gebrüder Weiss (2010 e 2014), Champion System (2013), Kinan (2015) e, dopo essere rimasto inattivo nel 2016, Adria Mobil (2017-2018). Per lui tredici vittorie professionistiche, tra cui spiccano il Tour of Qinghai Lake 2011 e ben quattro titoli nazionali a cronometro. Ha preso partecipato ad un Giro d’Italia e a sei edizioni dei Campionati del Mondo a cronometro. Il suo futuro sarà lontano dalle due ruote: si occuperà a tempo pieno dell’azienda Coffee Iconic, di cui è co-fondatore.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.