Tirreno-Adriatico 2023, Guillaume Martin: “Prestazione incoraggiante, sono sulla buona strada. Ora però ci vogliono i risultati”

Guillaume Martin ci ha provato nel corso della sesta tappa della Tirreno-Adriatico 2023. Il corridore della Cofidis, infatti, faceva parte del gruppetto di quattro con Alexander Vlasov e i due uomini Movistar che ha provato ad anticipare il gruppo nel finale, ma che è stato ripreso sul penultimo muro. Al termine della tappa vinta da Primoz Roglic, il corridore francese ha spiegato di non avere nessun rimpianto per come ha gestito la giornata, dove arrivava con tanta frustrazione accumulata negli ultimi giorni, ma allo stesso tempo ha anche ammesso che dalla prossima settimana vuole cambiare marcia e prendersi un ruolo sempre più da protagonista.

“Dall’inizio della settimana ero un po’ frustrato, non ci sono state molte opportunità per fare una corsa d’attacco, quindi oggi era l’ultima opportunità – ha spiegato ai nostri microfoni al termine della tappa – Non ero il più forte, quindi ho provato a essere più scaltro e ad anticipare e penso che fosse la cosa giusta, tatticamente non ho rimpianti.  Anche fisicamente stavo bene su un percorso esplosivo, quindi è piuttosto incoraggiante per il prosieguo. Sensazioni migliori? Beh, una stagione e una carriera non si costruiscono sulle sensazioni, a un certo punto c’è bisogno di andare a caccia di risultati, ma sono sulla buona strada e dalla settimana prossima al Giro di Catalogna spero di essere tra i protagonisti principali”.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio
Omloop Het Nieuwsblad 2024 LIVEAccedi
+ +