© Tirreno-Adriatico

Tirreno-Adriatico 2019, Adam Yates guarda già avanti: “Domani non sarà una tappa difficile, domenica sì”

Adam Yates ha mantenuto senza problemi la maglia di leader della classifica generale della Tirreno-Adriatico 2019 al termine della terza tappa. Al comando sin dal primo giorno grazie al successo nella cronometro a squadre di Lido di Camaiore, il portacolori della Mitchelton-Scott ha vissuto una giornata tranquilla nella lunga frazione che ha condotto il gruppo da Pomarance a Foligno, vinta poi allo sprint da Elia Viviani (Deceuninck-Quick Step). Ben protetto dai compagni di squadra anche nelle fasi calde e nel concitato finale, il 26enne di Bury non ha avuto problemi a preservare le insegne del primato in vista di un weekend che si preannuncia decisivo ai fini della classifica generale.

Chiamato a commentare la fatica odierna e, soprattutto le prossime due tappe, Yates si è così espresso: “È stata una lunga giornata, i team dei velocisti volevano controllare quindi siamo rimasti dietro cercando di risparmiare energia. Domani non è una frazione difficile ma la tappa 5 potrebbe essere decisiva”. Pertanto il gemello d’arte non si attende grossi attacchi domani verso Fossombrone, ma sembra temere soprattutto la durissima frazione in programma domenica e con arrivo a Recanati dopo aver affrontato per tre volte un anello ricco di Muri selettivi.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.