Giro di Svizzera 2022, Jakob Fuglsang perde la maglia: “Geraint Thomas non ha fatto altro che succhiarmi la ruota”

Jakob Fuglsang perde la leadership del Giro di Svizzera 2022. La seconda tappa di montagna, conquistata da Thibaut Pinot (Groupama-FDJ) al termine di una lunga fuga, vede infatti Sergio Higuita (Bora-hansgrohe) impossessarsi della maglia gialla, staccando il danese e Geraint Thomas (Ineos Grenadiers). Giungendo a 29 secondi dal colombiano, il capitano della Israel – Premier Tech si ritrova ora con un ritardo di 19 secondi dalla vetta, con la sola cronometro rimasta per decidere il vincitore finale.

“Non sono stato del tutto sorpreso quando è partito Higuita perché sapevo che qualcuno avrebbe provato qualcosa, ma speravo che saremmo saliti in tre un po’ più a lungo – commenta ai nostri microfoni dopo il traguardo, non senza lanciare una frecciata al gallese, che non avrebbe dato grande supporto all’inseguimento, scaricando sul corridore scandinavo tutto il peso dell’inseguimento – Quando Higuita ha attaccato Geraint Thomas non faceva altro che succhiare la mia ruota, quindi io ho fatto quel che potevo per tenere Higuita il più vicino possibile”.

Resta dunque la prova contro il tempo per sancire chi conquisterà la corsa elvetica. Sulla carta il danese potrebbe fare meglio dell’attuale leader, anche se ora il grande favorito è chiaramente il corridore britannico, specialista delle lancette: “Domani spero di fare una buona crono, ma onestamente non so cosa aspettarmi sulla bici da crono in questo momento, quindi domani sarà un buon test per me”.

Scegli la tua squadra per il Fanta Vuelta a España 2022! Montepremi minimo di 20.000 euro e il primo premio è di 2.000 euro!
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button