© Sirotti

Bahrain-Merida, Bonifazio soddisfatto della propria stagione: “Penso di essere migliorato molto”

Niccolò Bonifazio ha appena concluso la prima stagione con la maglia della Bahrain-Merida. Il 24enne velocista ligure ha disputato una stagione con obiettivi mirati, priva di GT, che però non lo hai mai visto alzare le braccia al cielo. Raggiunto da RivieraSport.it, ha fatto un bilancio del proprio 2017: “Quella appena terminata è stata la mia quarta stagione da professionista, penso di essere migliorato molto soprattutto negli ultimi due anni – racconta – Purtroppo ho corso solo gare del WorldTour e in queste corse è molto difficile mettersi in mostra per via dell’altissimo livello. L’anno scorso avevo conquistato una tappa al Giro di Polonia, mentre in questa stagione non sono riuscito a vincere, ma ho ottenuto comunque tanti piazzamenti nei primi dieci che mi lasciano buone speranze per il prossimo anno. Nel complesso sono contento perché per la mia giovane età sono riuscito ad arrivare a un buon livello anche nel World Tour. Vincere è sempre difficile, l’importante è comunque stare con i primi”. Avendoli affrontati quasi tutti, assicura che i migliori velocisti del momento sono, nella sua personale classifica “Caleb Ewan al primo posto, poi Gaviria e Cavendish“.

L’esperienza con la nuova squadra si è rivelata molto positiva, anche nel rapporto con il capitano Vincenzo Nibali: “Ho conosciuto tante persone nuove tra personale e staff e sono contento dell’ambiente che c’è all’interno del team. Siamo una squadra con tanti corridori forti, in primis Vincenzo che ha molto carisma ed è una grande persona. Per me è stato importante correre con lui e ho imparato a stare sempre davanti al gruppo senza stress, cosa fondamentale nel ciclismo attuale”.

Nel corso della prossima stagione, Bonifazio potrebbe anche tornare a correre un GT: “Stiamo programmando in questi giorni gli appuntamenti per la prossima stagione e credo che potrei fare un grande giro, forse quello d’Italia“, aggiunge, continuando a cullare il sogno di vincere la Milano-Sanremo, corsa nella quale arrivò quinto nel 2015, a soli 21 anni: “Tra cambi di preparazione e svariate condizioni di corsa non sono riuscito a ripetermi, penso di essere sulla strada giusta per i prossimi anni“, assicura. In conclusione, c’è anche spazio per uno speciale augurio al fratello Leonardo, che l’anno prossimo si lancerà in una importante avventura in Francia con la AVC Aix en Provence: “Se lo merita davvero. Da tre anni provava a passare professionista senza successo, ora ha la sua occasione e deve sfruttarla al meglio. Sono molto contento per lui”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.