Wollongong 2022, Elisa Longo Borghini: “Annemiek sembrava si fosse spezzata in due e invece ha spezzato lei le avversarie. Dispiaciuta per me, ma il bronzo di Silvia fa piacere”

Elisa Longo Borghini visibilmente dispiaciuta al termine della prova in linea donne élite di Wollongong 2022. L’azzurra faceva infatti parte del gruppetto di cinque che è stato ripreso all’interno dell’ultimo chilometro, quando poi Annemiek Van Vleuten si è lanciata verso la vittoria. L’azzurra ha chiuso in decima posizione, ma ha trovato l’unico motivo di consolazione della giornata nel bronzo della compagna Silvia Persico. La piemontese ha poi ovviamente fatto i complimenti alla neo campionessa del mondo, capace di vincere nonostante un braccio fratturato solo pochi giorni fa nella CronoStaffetta Mista.

“È stata una gara particolare, ci si aspettava l’attacco soprattutto di Lippert e Niewadoma sullo strappo – ha esordito ai microfoni Rai –  Ci hanno riprese all’ultimo, però fortunatamente Silvia ha tirato fuori un ottimo terzo posto e questo fa piacere per la nazionale. Personalmente sono un po’ dispiaciuta, però l’importante è che sia stato un bel risultato per la nazionale. Dietro collaboravano tra nazioni diverse mentre noi davanti no? Questo è il ciclismo, soprattutto al mondiale è così e basta, bisogna accettare le condizioni per come sono ed è andata così. Chapeau ad Annemiek perché sembrava che si fosse spezzata in due e invece alla fine ha spezzato in due le avversarie. La mia prova conferma quello che ho fatto quest’anno? Un po’ per niente, ma per il resto va tutto bene”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button