Vuelta a Espana 2021, buon inizio per Magnus Cort: “Vuoi sempre vincere, ma anche terzo è un buon risultato”

Magnus Cort Nielsen ha chiuso terzo la quarta tappa della Vuelta a España 2021. Velocista adatto ad un arrivo in leggera salita come quello di oggi, il danese della EF Education – Nippo ha quindi cercato di essere protagonista sul non scontato traguardo di Molina de Aragón. Nonostante non sia arrivata la vittoria, il piazzamento alle spalle del vincitore Fabio Jakobsen (Deceuninck – QucikStep) e di Arnaud Démare (Grupama FDJ) è comunque un buon risultato, di buon auspicio per le prossime occasioni che un corridore completo come lui potrà avere.

L’ex Astana ha molto gradito il particolare finale odierno, nel quale cercare di sfruttare la meglio le sue qualità: “È stato un duro sprint in salita – ha dichiarato ai nostri microfoni – La corsa è stata abbastanza semplice, fino a tre chilometri dall’arrivo: eravamo in una strada molto larga e leggermente in discesa, quindi potevi stare facilmente sulle ruote. Dopo c’era la collinetta ed è diventato un arrivo molto difficile“.

Consapevole di aver chiuso alle spalle di alcuni dei velocisti più forti di questa Vuelta, il danese può essere soddisfatto del risultato ottenuto: “Ovviamente, vuoi sempre vincere – ha continuato – Sentivo di avere una buona velocità e buone gambe, ma oggi Jakobsen è stato più veloce di me. Alla fine terzo è un buon risultato per me, quindi sono felice”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *