© Sirotti

Vuelta a España 2019, Nairo Quintana ammette: “Per me è un modo strano di vincere”

Ha offerto spettacolo Nairo Quintana nella seconda tappa della Vuelta a España 2019. Il colombiano della Movistar, trionfatore della corsa spagnola nel 2016 e tra i favoriti di questa edizione, ha conquistato oggi quella che è la sua seconda affermazione di tappa alla Vuelta, terza vittoria stagionale dopo quelle al Colombia 2.1 e al Tour de France. Tappa vinta con un po’ di furbizia, grazie ad un attacco all’interno degli ultimi tre chilometri, sorprendo gli altri uomini con cui si era avvantaggiato, e andando vicino a fare il doppio colpo tappa e Maglia Rossa, che invece è finita sulle spalle di Nicolas Roche (Sunweb). Una maniera piuttosto inusuale di vincere per il 29enne, come lui stesso ammette ai microfoni dei giornalisti subito dopo il traguardo.

Per me, è un modo strano di vincere, di solito vinco nelle frazioni di montagna, è stato speciale, bello”. Non manca, ovviamente, un ringraziamento da parte di Quintana al team, che dovrebbe lasciare a fine stagione per trasferirsi alla Arkea-Samsic: “Abbiamo lavorato molto bene come squadra, Alejandro (Valverde, ndr) ha fatto un ottimo lavoro sulla salita, ma anche il resto della squadra. Lavoriamo in buona armonia e se il lavoro è fatto bene i risultati arrivano”.

Il vincitore del Giro d’Italia 2015 analizza poi il suo attacco nel finale: “Siamo rimasti in pochi nella selezione che si è creata e, quando ho visto il momento giusto, ho attaccato. Non mi sono guardato molto indietro, se arrivavo, arrivavo“. Ora, Quintana è secondo in classifica generale a soli due secondi dal nuovo leader Roche, ma il colombiano ci tiene a predicare la calma: “Guardiamo giorno per giorno, c’è ancora molto da fare”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.