© Sirotti

Vuelta a España 2018, Valverde: “Non sarà facile battere Yates, ma non ci arrendiamo”

La 18esima tappa della Vuelta a España 2018 è trascorsa senza sussulti per Alejandro Valverde e gli altri uomini di classifica. Il murciano si è guadagnato sulla strada i galloni di capitano, strappandoli ad uno spossato Nairo Quintana, ed ora sembra essere il rivale più accreditato della Maglia Rossa Simon Yates (Mitchelton-Scott). L’arrivo in salita del Balcon de Bizkaia ha confermato chiaramente come l’esperto corridore della Movistar possa puntare al bersaglio grosso, cercando di replicare il successo del 2009.

“Non si può dire quali siano le tattiche mie e di Nairo per le prossime tappe, altrimenti tutti i rivali vengono a saperlo, ma faremo del nostro meglio. – ha ammesso Valverde – Il fatto di aver staccato Yates nella tappa del Balcon di Bizkaia mi dà un po’ di morale, ma non vuol dire molto. È in forma e in tutta la Vuelta si è dimostrato forte. Non sarà facile batterlo, ma fino alla fine non ci arrenderemo“.

L’Imbatido ha poi analizzato le due tappe di montagna che li aspettano, con l’arrivo sul Coll de la Gallina di sabato che farà da giudice finale della corsa: “Sabato è difficile che arrivi una fuga, penso se la giocheranno gli uomini di classifica. Domani, invece, dipenderà da quanto sarà grande il tentativo e da chi ci sarà dentro”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.