© ASO / Broadway

Giro del Delfinato 2018, obiettivo raggiunto per Ackermann: “Tutto è andato alla perfezione”

Pascal Ackermann ha messo quest’oggi il suo primo sigillo personale al Giro del Delfinato 2018. Il velocista tedesco si è ben districato nelle ultime fasi della volata al termine della seconda tappa, riuscendo a sopravanzare di potenza Edvald Boasson Hagen e Daryl Impey. Per il 24enne della BORA-hansgrohe si tratta della seconda vittoria da professionista dopo quella raccolta a fine aprile nella quinta tappa del Giro di Romandia.

“La salita a 30 chilometri dall’arrivo è stata complicata – ha esordito subito dopo la tappa – Non è stata affatto una tappa semplice per i velocisti, c’erano molte salite. Non ci sono molti velocisti in gara quindi era uno dei miei obiettivi stagionali vincere una tappa al Delfinato. Ieri avevo commesso un errore cominciando la volata in testa, quindi non l’ho ripetuto oggi. Tutto è andato alla perfezione, è incredibile che abbia vinto”.

A questo punto, con quattro arrivi in salita da affrontare, il resto della corsa sarà solo gregariato: “La mia gara finisce oggi. Lavorerò per la squadra nei prossimi giorni. Il nostro capitano è Emanuel Buchmann, noi alla Bora-Hansgrohe siamo sempre pronti per una bella sorpresa”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.