Tour de France 2022, Jonas Vingegaard: “Sapevo molto bene che Tadej mi avrebbe attaccato oggi, sarei sorpreso se facesse qualcos’altro”

Joans Vingegaard respinge gli attacchi di Tadej Pogacar nella 14esima tappa del Tour de France 2022. Lo scalatore danese, attuale Maglia Gialla con un vantaggio di 2’22” sul corridore della UAE Team Emirates, si è difeso molto bene dai tentativi del rivale nella Saint- Étienne-Mende, non facendosi sorprendere dagli attacchi del 23enne sloveno a inizio tappa e non perdendo nemmeno un metro sulla salita finale della Côte de la Croix Neuve. Giunto quindi all’arrivo assieme a Pogacar, il 25enne della Jumbo-Visma potrà così godersi un’altra giornata in giallo domani, in attesa di difendere la leadership nell’ultima e decisiva settimana.

Sapevo molto bene che Tadej mi avrebbe attaccato oggi – ha ammesso Vingegaard dopo il traguardo – Lo farà ogni volta che ne avrà la possibilità e io farei lo stesso se fossi in lui. Sarei sorpreso se facesse qualcos’altro, potrebbe attaccarmi anche il giorno di riposo!“, ha scherzato il danese.

Il mio lavoro è rimanere concentrato e non lasciarmi sorprendere – ha proseguito la Maglia Gialla – In ogni caso, sono riuscito a stare con lui quando è andato all’attacco, e questo mi sta bene. Oggi l’ultima salita è stata difficile anche se piuttosto breve. Ma abbiamo fatto una bella salita e io ho passato una bella giornata in giallo. È ancora un’esperienza nuova per me e me la sto godendo in ogni tappa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio
Amstel Gold Race 2024 LIVEAccedi
+ +