© ASO / Pauline Ballet

Tour de France 2020, Damiano Caruso: “Dovevamo provarci. Non abbiamo nessun rimpianto”

La Bahrain – McLaren ha guidato il gruppo per lunghi tratti della tappa di oggi del Tour de France 2020. Un gran ritmo imposto soprattutto sul Col de la Madeleine che faceva pensare a un possibile attacco da parte del capitano Mikel Landa, per cercare di guadagnare terreno in classifica generale. Invece lo scalatore basco ha perso contatto dopo le prime accelerazioni dei big sul Col de la Loze tagliando il traguardo con un ritardo di 1’20” dal vincitore Miguel Angel Lopez (Astana) e ora si trova a più di 3 minuti dalla Maglia Gialla Primoz Roglic.

Dopo il traguardo ha commentato la giornata del team un sempre generoso Damiano Caruso, uomo preziosissimo per il suo capitano: “Dovevamo provarci e l’abbiamo fatto, qualcosa bisognava fare, se non provi non puoi sapere se mandi in crisi qualcuno. Non abbiamo nessun rimpianto, noi ci abbiamo provato. Avete visto che salita era. Quello di Landa non è stato un crollo, ma sicuramente ha dato il massimo. Per noi va bene così, io son stato bene sino alle battute finali, ma queste pendenze sono troppo anche per me”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.