© Sirotti

Tour de France 2019, Mikel Landa promette battaglia: “Qualcosa proveremo, anche se sarà complicato”

Tappa tranquilla per Mikel Landa al Tour de France 2019. Il capitano della Movistar è giunto all’arrivo di Gap insieme alla maglia gialla Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quickstep) e agli altri big di classifica a 20 minuti dal vincitore Matteo Trentin (Mitchelton-Scott), senza sprecare troppe energie in una giornata ancora una volta molto calda, in vista soprattutto delle tappe alpine dei prossimi tre giorni nelle quali cercherà di essere protagonista. Apparso tra i più in forma in salita, il basco è ormai capitano unico della formazione iberica, che spera di riportare sul podio finale a Parigi.

Domani inizia l’ultimo blocco di tappe di montagna, l’ultima opportunità di fare qualcosa in questo Tour – ha esordito il basco per l’agenzia EFE – Sui Pirenei abbiamo visto che sono ad un buon livello, speriamo di finire sul podio e ci proveremo”. Per raggiungere questo obiettivo sarà ovviamente molto importante l’apporto dei compagni di squadra: “Da solo non posso fare niente, necessito della squadra, siamo tutti molto uniti e daremo di cui parlare”, promette Landa.

Tra le tappe alpine dove potrà cercare un’azione personale, il forte scalatore ha messo nel mirino quella di domani, la Embrun – Valloire di 208 chilometri, con le temibili salite dell’Izoard e del Galibier: “Lo scenario perfetto sarebbe attaccare sull’Izoard. Qualcosa proveremo, anche se sarà complicato”, ha concluso Landa, attualmente settimo in classifica generale.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.