Giro di Turchia 2024, Danny Van Poppel declassato: Giovanni Lonardi vince davanti ad Enrico Zanoncello ed è nuovo leader della corsa

Dura poco la festa di Danny Van Poppel per la vittoria della terza tappa del Giro di Turchia 2024. Il corridore della Bora-hansgrohe taglia per primo il traguardo di Marmaris al termine di uno sprint caotico che lo vede chiudere la porta all’ultima curva al rimontante Giovanni Lonardi, che protesta vistosamente, chiamando in causa i commissari di gara. Terza posizione inizialmente assegnata ad Enrico Zanoncello, che resiste al ritorno di Max Kanter e Matyas Kopecky, ma dopo qualche minuto di attesa la giuria dà ragione al corridore italiano e declassa lo sprinter neerlandese. A vincere la tappa è così il portacolori della Polti-Kometa, che grazie all’abbuono conquistato va anche a prendere la maglia di leader.

Il video dell’arrivo

Il racconto della tappa

Visto il profilo nervoso, sono in molti a voler provare qualcosa nelle fasi iniziali di gara. Dopo una prima mezz’ora ad alta intensità, a comporre la fuga di giornata sono Filippo Conca (Q36.5 Pro Cycling), Willie Smit (China Glory), Antoine Berlin (Bike Aid) e Konrad Czabok (Mazowsze Serce Polski), ai quali il gruppo concede un vantaggio massimo di appena due minuti.  A controllare la situazione infatti arrivano rapidamente Alpecin-Deceuninck e BORA-hansgrohe che hanno accorciato ad appena un minuto il ritardo ai piedi della prima salita di giornata, tenendo sempre la fuga a guinzaglio corto.

Questo ha tuttavia permesso ad alcuni corridori di nutrire speranze e sulla salita sono iniziati gli scatti, mentre davanti Conca resta rapidamente da solo, resistendo al ritorno degli uomini partiti dal gruppo, guidati da Samuele Zoccarato (VF Group Bardiani CSF Faizanè). Con lui Berlin, mentre gli altri ex fuggitivi si sono nel frattempo dovuti arrendere. Su di loro, nel tratto che precede la salita successiva, rientrano Lennert Teugels, Burak Abay e Ryan Cavanagh, ma vengono ripresi dal gruppo prima di poter rientrare sulla testa della corsa. Anche per Conca tuttavia le speranze si esauriscono prima che si cominci a salire.

Il gruppo apre così il fianco a nuovi scatti, ma malgrado alcune azioni, nessuno riesce a fare la differenza con il ritmo delle squadre degli sprinter che si dimostra efficace, sia per tenere chiusa la corsa, che per evitare di essere staccati. Si arriva così in una volata di gruppo, con Astana Qazaqstan e Bora – Hangrohe che fanno buona guardia chiudendo sui tentativi di anticipare. Gli sforzi prolungati dei vari gregari emergono tuttavia in un finale che esce molto più confuso perché nessuno ha le forze per organizzare un vero e proprio treno. Ci prova la Alpecin – Deceuninck, ma Danny Van Poppel sembra riuscire ad avere la meglio, cogliendo bene i tempi- Il neerlandese tuttavia viene seguito a ruota da Giovanni Lonardi (Polti-Kometa), che ne conosce le abilità come ultimo uomo. All’ultima curva l’italiano sembra in grado di saltare il rivale, che tuttavia devia la sua traiettoria per tenerlo chiuso sulle transenne ed impedire che questi possa superarlo. Sul traguardo passa dunque per primo Van Poppel, ma la manovra viene valutate scorretta dalla giuria e il successo passa a Lonardi davanti ad Enrico Zanoncello (VF Group Bardiani CSF Faizanè) e Max Kanter (Astana Qazaqstan).

Risultato Tappa 3 Giro di Turchia 2024

Classifiche Giro di Turchia 2024

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio