LINK UTILI GIRO D'ITALIA 2021
GUIDASTARTLISTNOTIZIERISULTATICLASSIFICA

Giro del Delfinato 2020, Presentazione Percorso e Favoriti Prima Tappa: Clermont-Ferrand – Saint-Christo-en-Jarez

Subito una prima frazione impegnativa per il Giro del Delfinato 2020. La corsa francese, che nonostante il cambio di data a causa della pandemia di Covid-19 si propone ancora una volta come antipasto ideale per coloro che vogliono affinare la condizione in vista del Tour de France , si apre infatti con una lunga tappa di 218,5 chilometri. I corridori, che partiranno da Clermont-Ferrand, giungeranno a Saint-Christo-en-Jarez dopo aver affrontato ben sette GPM, anche se quasi tutti di quarta categoria. Un buon riscaldamento per le più impegnative giornate successive ma, anche se difficilmente si vedrà grande selezione, non è da escludere che ci possano essere già dei distacchi se i big dovessero decidere sin da subito di darsi battaglia.

ORARIO DI PARTENZA: 10:35
ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 16:07-16:40
DIRETTA TV: 14:45 – 16:45 Eurosport Player DIFFERITA: 22:00 – 00:00 Raisport
HASHTAG UFFICIALE: #Dauphine

Percorso Prima Tappa Giro del Delfinato 2020

Dopo una trentina di chilometri dal via di Clermont-Ferrand i corridori dovranno già affrontare il primo GPM di giornata, la breve Cote du Chateau d’Aulteribe (4a cat., 1 km all’8,2% di pendenza) poi, dopo il traguardo volante di Courpiere, la strada inizierà gradualmente a salire per circa 30 chilometri fino a raggiungere i 1.390 metri del Col du Beal, anche se solamente gli ultimi 10 sono considerati GPM (2a cat., 5,6%), che sarà anche l’ascesa più lunga della giornata. Dopo una discesa e un breve tratto in contropendenza, i corridori troveranno la Cote de Courreau (3a cat., 4 km al 5,7%) prima di affrontare una cinquantina di chilometri senza quasi asperità.

Dai -60 fino all’arrivo, però, non ci sarà più un attimo di respiro dato che verranno affrontati uno dopo l’altro gli ultimi quattro GPM, tutti di quarta categoria: Cote de Saint-Heand (2,9 km al 4,3%), Montée Andrei Kivilev (3,6 km al 3,8%, dedicato al corridore kazako scomparso durante una tappa della Parigi-Nizza nel 2003) e, dopo un primo passaggio sulla linea d’arrivo e una decina di chilometri di discesa, le ultime due salite, praticamente in continuità l’una con l’altra, la Cote de Leymieux (2 km al 5,5%) e il Col de la Gachet (3,3 km al 4,6%). Salita finale che termina quando mancano circa 1000 metri al traguardo, breve discesa e rampa conclusiva di 500 metri che stabilirà il vincitore di questa prima frazione.

Favoriti Prima Tappa Giro del Delfinato 2020

La tappa si presenta dunque come impegnativa, ma di certo aperta a diverse soluzioni a seconda di come deciderà di comportarsi il plotone. Di certo Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick-Step) ha già dimostrato di essere supportato da un’ottima condizione, sfiorando il successo alla Milano-Sanremo 2020 sabato. Il francese sembra quindi l’uomo da battere, potendo contare sulle sue qualità in salita e soprattutto sul suo proverbiale sprint. Ha già dimostrato di sapersi imporre su arrivi di questo genere anche Primoz Roglic (Jumbo-Visma), sebbene il capitano della corazzata neerlandese si trovi maggiormente a suo agio su traguardi più impegni. La sua squadra avrà un’opzione valida anche in Wout Van Aert (Jumbo-Visma), che dovrà essere bravo a conservare le energie per rimanere nel gruppo di testa e giocarsi le sue carte nello sprint finale.

Come il belga, sono presenti al via anche alcuni corridori in grado di farsi valere in volata, se dovessero avere la forza di restare nel gruppo di testa. E su questo percorso, la prima tappa è forse la loro occasione migliore. Il nome migliore resta Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), che ha strappato di potenza il quarto posto alla Milano-Sanremo e, dovesse restare davanti in salita, sarebbe sicuramente il favorito. Hanno più chance di conservare maggiori energie però corridori come Benoit Cosnefroy (Ag2r La Mondiale) e soprattutto Daryl Impey (Mitchelton-Scott), che più volte in carriera ha ottenuto risultati importanti su arrivi di questo tipo. Sarà dura riuscire a resistere per un atleta come Alexander Kristoff (UAE Team Emirates), il quale ovviamente spererà in un ritmo blando, e per il suo connazionale Edvald Boasson Hagen (Team NTT), mentre può essere accreditato di qualche speranza in più l’italiano Sonny Colbrelli (Bahrain-McLaren).

Spetterà ovviamente agli scalatori e alle loro squadre tenere il ritmo alto per evitare che i nomi appena fatti possano restare in gruppo. Non ha ottenuto successi a Burgos, ma rimane uno degli uomini da battere su un percorso del genere Alejandro Valverde (Movistar), a sua volta dotato di un’ottima velocità di punta in gruppi abbastanza selezionati. Sembra già in gran condizione Tadej Pogacar (UAE Team Emirates), che si è piazzato tra i primi 15 a Strade Bianche e Milano-Sanremo, due corse non perfette per le sue caratteristiche da scalatore: anche lo sloveno può cercare di piazzare lo sprint vincente. L’arrivo sembra comunque perfetto per corridori con le caratteristiche di Dylan Teuns (Bahrain-McLaren) e Tiesj Benoot (Team Sunweb), abili sulle salite brevi e con un buono spunto nei gruppi ristretti. Tra gli scalatori dotati di una buona velocità di punta vanno accreditati di buone possibilità per lo meno Sergio Higuita (EF), così come il suo compagno di squadra Rigoberto Uran (EF), Adam Yates (Mitchelton-Scott), Thibaut Pinot (Groupama-FDJ) e Daniel Martin (Israel Start-Up Nation).

Molto nutrita anche la schiera di scalatori che potrebbe approfittare dell’alto numero di salite in programma per provare a piazzare la stoccata vincente. Il più accreditato, per condizione e qualità, è chiaramente Egan Bernal (Ineos), il quale in genere preferisce arrivi più duri ma ha già dimostrato di essere a proprio agio anche su salite brevi. La corazzata britannica può contare anche su Geraint Thomas e Pavel Sivakov per provare a sorprendere gli avversari, compresa una Jumbo-Visma in cui Tom Dumoulin e Steven Kruijswijk potrebbero a loro volta cercare gloria personale. Un’azione può arrivare certamente da atleti come Davide Formolo (UAE Team Emirates) e Matej Mohoric (Bahrain-McLaren), perfetti per un arrivo di questo tipo, ma anche da Tony Gallopin (Ag2r La Mondiale) e un Astana, Gorka Izagirre e Miguel Angel Lopez su tutti. Più difficile, ma non impossibile, vedere muoversi Nairo Quintana (Arkea-Samsic) e Mikel Landa (Bahrain-McLaren), sicuramente più adatti a salite di maggiore lunghezza.

Borsino dei Favoriti Prima Tappa Giro del Delfinato 2020

***** Julian Alaphilippe
**** Primoz Roglic, Wout Van Aert
*** Alejandro Valverde, Peter Sagan, Daryl Impey
** Tadej Pogacar, Dylan Teuns, Sergio Higuita, Sonny Colbrelli
* Egan Bernal, Rigoberto Uran, Adam Yates, Thibaut Pinot, Tiesj Benoot

Meteo Previsto Prima Tappa Giro del Delfinato 2020

Parzialmente nuvoloso. Precipitazioni: 0%. Umidità: 32%. Vento: 19 km/h verso N. Temperature: min 16°- max 32°.

Maggiori insidie Prima Tappa Giro del Delfinato 2020

Le più grosse insidie della giornata saranno sicuramente il caldo e il finale nervoso. I continui saliscendi dei chilometri finali non renderanno facile la convivenza delle diverse squadre in gruppo, con ancora tutti i team che avranno almeno un uomo da proteggere tra la classifica e la vittoria di tappa, rendendo di vitale importante restare nelle prime posizioni del gruppo.

Cronotabella Prima Tappa Giro del Delfinato 2020

LOCALITÀ CHILOMETRI ORARI
ARRIVO PARTENZA 38KM/H 40KM/H 42KM/H
VC CLERMONT-FERRAND 218.5 0 10:35 10:35 10:35
PASSAGE À NIVEAU : TRAMWAY 218.5 0
D2009 STADE MARCEL-MICHELIN (D2009-VC-D210-D772 A) 218.5 0
D772 A CLERMONT-FERRAND 218.5 0 10:55 10:55 10:55
CARREFOUR D772 A-D54 215.5 3 10:59 10:59 10:59
D54 AULNAT 215 3.5 11:00 11:00 10:59
MALINTRAT (D54-D2) 212.5 6 11:04 11:04 11:03
D2 PONT-DU-CHÂTEAU (D2-D2089) 211 7.5 11:07 11:06 11:06
D2089 CHIGNAT (VERTAIZON) (D2089-D10) 205.5 13 11:15 11:14 11:13
D10 PASSAGE À NIVEAU : N° 11 203 15.5 11:19 11:18 11:17
MOISSAT 199.5 19 11:25 11:23 11:22
RAVEL 196.5 22 11:30 11:28 11:26
CARREFOUR D10-D212 195 23.5 11:32 11:30 11:28
D212 FONTSAUVAGE (BORT-L’ÉTANG) 191.5 27 11:37 11:35 11:33
CARREFOUR D212-D223 190 28.5 11:39 11:37 11:35
D223 LA FONT MADAME (BORT-L’ÉTANG) 190 28.5 11:40 11:37 11:35
COULAUD (SERMENTIZON) 187.5 31 11:43 11:41 11:39
CÔTE DU CHÂTEAU D’AULTERIBE 186 32.5 11:46 11:43 11:41
COURPIÈRE (D223-D906-D41) 183 35.5 11:50 11:48 11:45
D906 COURPIÈRE 180.5 38 11:54 11:51 11:49
PASSAGE À NIVEAU : LIGNE TOURISTIQUE 180.5 38 11:54 11:51 11:49
D41 BERLET (AUBUSSON-D’AUVERGNE) 175 43.5 12:03 12:00 11:57
D45 AUGEROLLES (D45-D42) 172 46.5 12:08 12:04 12:01
D42 CARREFOUR D42-D97 170 48.5 12:11 12:07 12:04
D97 LES SAIGNES 169.5 49 12:12 12:08 12:05
LA NOVICHE 163.5 55 12:22 12:17 12:14
CARREFOUR D97-D37 162.5 56 12:23 12:19 12:15
D37 LE BRUGERON (D37-D66-D102) 161 57.5 12:25 12:21 12:17
D102 L’ARBRE 159 59.5 12:28 12:24 12:20
LE FONTEILHET 158 60.5 12:30 12:25 12:21
COL DU BÉAL (1 390 M) 150 68.5 12:43 12:37 12:32
CARREFOUR D102-D6 149.5 69 12:44 12:38 12:33
LOIRE (42)
D6 LES PINASSES 144 74.5 12:53 12:47 12:41
CHALMAZEL-JEANSAGNIÈRE (D6-D101) 140.5 78 12:58 12:51 12:46
D101 PONT DE CHEVELIÈRE 138 80.5 13:02 12:56 12:50
DIZANGUE 133.5 85 13:09 13:02 12:56
FONTAPIN 132 86.5 13:11 13:05 12:58
SAUVAIN 131.5 87 13:12 13:05 12:59
LES CHAMPS 131 87.5 13:13 13:06 13:00
CARREFOUR D101-D44 129 89.5 13:16 13:09 13:02
D44 CARREFOUR D44-D69 125.5 93 13:22 13:14 13:08
D69 CÔTE DE COURREAU 125.5 93 13:22 13:14 13:08
COURREAU (SAINT-BONNET-LE-COURREAU) 125 93.5 13:22 13:15 13:08
CHÂTELNEUF 119.5 99 13:31 13:23 13:16
MALLERAY (ESSERTINES-EN-CHÂTELNEUF) 116 102.5 13:36 13:28 13:21
FAURY (ESSERTINES-EN-CHÂTELNEUF) 114.5 104 13:39 13:30 13:23
CHANTEPERDRIX (ESSERTINES-EN-CHÂTELNEUF) 113.5 105 13:40 13:32 13:24
MONTBRISON (D69-D5-VC-D496) 111.5 107 13:44 13:35 13:28
D496 SAVIGNEUX 108 110.5 13:49 13:41 13:33
SAVIGNIEUX 106 112.5 13:53 13:44 13:36
SAVIGNIEUX 104.5 114 13:54 13:45 13:37
FONTANNES (CHALAIN-LE-COMTAL) 100 118.5 14:02 13:53 13:44
MONTROND-LES-BAINS (D496-D1089) 95.5 123 14:08 13:59 13:50
PASSAGE À NIVEAU : 93.5 125 14:12 14:02 13:53
D1089 SAINT-ANDRÉ-LE-PUY 93.5 125 14:12 14:02 13:53
SAINT-ANDRÉ 92 126.5 14:14 14:04 13:55
LE BOURG (D1089-VC-D1089) 91.5 127 14:15 14:05 13:56
BELLEGARDE-EN-FOREZ 90.5 128 14:17 14:06 13:57
LA RATÉ (MARINGES) (D1089-D12.2) 85 133.5 14:25 14:15 14:05
D12.2 CHAZELLES-SUR-LYON (D12.2-VC-D12) 82.5 136 14:29 14:19 14:09
D12 SAINT-GALMIER (D12-D10) 76 142.5 14:40 14:29 14:18
D10 SAINT-BONNET-LES-OULES 67 151.5 14:54 14:42 14:31
LA FOUILLOUSE (D10-D102) 63 155.5 15:00 14:48 14:37
D102 SAINT-HÉAND (D102-D11-D54) 56 162.5 15:11 14:58 14:46
CÔTE DE SAINT-HÉAND 51 167.5 15:19 15:06 14:54
D3 SORBIERS (D3-D23) 43 175.5 15:32 15:18 15:05
D23 MONTÉE ANDREÏ KIVILEV 42 176.5 15:33 15:19 15:07
LE GRELON 39.5 179 15:37 15:23 15:10
MONTÉE ANDREÏ KIVILEV 36 182.5 15:43 15:29 15:16
ENTRÉE SUR LE CIRCUIT FINAL 36 182.5 15:43 15:29 15:16
SAINT-CHRISTO-EN-JAREZ (ENTRÉE) 35.5 183 15:44 15:29 15:16
PREMIER PASSAGE SUR LA LIGNE D’ARRIVÉE (VC-D23-D65) 35 183.5 15:44 15:30 15:17
D65 SAINT-ROMAIN-EN-JAREZ (D65-VC-D6) 26 192.5 15:58 15:43 15:30
D6 LA CULA 21.5 197 16:06 15:50 15:36
GENILAC (D6-D77-VC-D65) 20.5 198 16:07 15:52 15:38
D65 CHAGNON (D65-VC) 14 204.5 16:17 16:01 15:47
VC CÔTE DE LEYMIEUX (VC-D37) 11 207.5 16:23 16:06 15:51
D37 CELLIEU (D37-D106) 8.5 210 16:26 16:10 15:55
D106 VALFLEURY (D106-D2) 3 215.5 16:35 16:18 16:02
D2 COL DE LA GACHET 1.5 217 16:38 16:20 16:05
CARREFOUR D2-D6-D23-VC 1 217.5 16:38 16:21 16:05
VC SAINT-CHRISTO-EN-JAREZ (ENTRÉE) 0.5 218 16:39 16:22 16:06
SAINT-CHRISTO-EN-JAREZ 0 218.5 16:40 16:22 16:07

Altimetria e Planimetria Prima Tappa Giro del Delfinato 2020

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.