Mondiali Fiandre 2021, il Belgio riuscirà a far convivere i suoi due fenomeni?

Fa discutere in Belgio la convivenze di Wout van Aert e Remco Evenepoel nella stessa selezione nazionale. Il primo ad esprimere qualche dubbio è stato Eddy Merckx. Secondo il cannibale, infatti, il suo giovane connazionale non sarebbe disposto a mettersi a servizio del compagno di squadra, favorito numero uno per la gara di domenica. Una situazione quindi che rischia di essere controproducente per lo squadrone belga, che potrebbe non cogliere il successo in casa per dei problemi.

“Se davvero c’è un unico capitano- ha dichiarato il ciclista più vincente di sempreallora non devi portare Evenepoel. Corre solo per sé, l’abbiamo visto alle Olimpiadi”. Parole dure, quindi, da parte dell’idolo dei belgi, che già altre volte si era mostrato critico nei confronti della giovane stella.

Al suo fianco si è schierato Freddy Maertens. I due sono memori di quanto successo a loro stessi nel mondiale di Yvoir del 1975, quando non riuscirono a mettersi d’accordo, correndo ognuno per se stesso, lasciando così il trionfo all’olandese Hennie Kupier. Il due volte campione del mondo, ha dichiarato, infatti: “Se Wout è il leader unico, si sarebbe dovuto portare Phil (Gilbert, ndr) e non Remco“.

Il Commissario Tecnico Sven Vanthournhout dovrà quindi essere bravo a far collaborare tra loro i suoi corridori, altrimenti altre nazionali potrebbero anche provare ad approfittarsene. E l’Italia è sicuramente pronta a sfruttare ogni falla nel piano dei belgi.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.