© Sirotti

Trofeo Matteotti 2019, Matteo Trentin: “Obiettivo di oggi era testare le gambe, penso il test sia andato più che bene”

Successo dall’avangusto iridato quello di Matteo Trentin al Trofeo Matteotti 2019. La vittoria in maglia azzurra nella semiclassica abruzzese è molto significativa per il corridore della Mitchelton – Scott, che sta dimostrando sul campo di meritare i gradi di capitano della spedizione azzurra ai Mondiali di Yorkshire 2019. Dopo la bella prestazione al Tour of Britain, su strade simili a quelle della rassegna iridata, un’altra bella conferma oggi per l’ex campione europeo, che al termine di una lunga fuga ha battuto tutti in volata.

L’obiettivo di oggi era testare le gambe in funzione di settimana prossima e penso che il test sia andato più che bene – spiega dopo il traguardo, sorridente e fiducioso – Penso questa vittoria dia morale a tutto il gruppo azzurro. Anche oggi in fuga c’è stato un grande Matteo Fabbro, che ha fatto un grandissimo lavoro. È anche per questo che arrivano queste vittorie: si corre come fossimo un squadra di club”.

Con la mente chiaramente rivolta a domenica prossima, il pensiero è ai suoi possibili rivali, che ovviamente non mancano. Su tutti spicca il nome di Mathieu Van Der Poel, con il quale ha già battagliato la scorsa settimana in Gran Bretagna, ma anche le altre corse hanno dato indicazioni importanti, con molti corridori in forma per un appuntamento che si preannuncia molto aperto: “Ci sono molti pretendenti – commenta riguardo i suoi possibili rivali – Ho visto personalmente un grande Van Der Poel, ma anche dal canada si son visti un bel gruppo di corridori che vanno forte. Corridori come Sagan, Greg Van Avermaet, Matthews, Alaphilippe…chi più ne ha più ne metta…”

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.