© Tim de Waele

Doping, il 42enne Ubeto squalificato per due anni per irregolarità nel passaporto biologico

Ancora guai con il doping per Miguel Ubeto. Il venezuelano è stato squalificato per due anni per irregolarità nel passaporto biologico, riscontrate nel mese di luglio. La motivazione fornita è “uso di metodi e/o sostanze proibiti”. Il 42enne in passato ha corso anche in Italia, indossando la divisa dell’Androni Giocattoli-Venezuela nel 2012 e della Lampre-Merida l’anno successivo. Proprio nel 2013 risultò positivo a un controllo antidoping, venendo sospeso per 14 mesi. In carriera ha conquistato due titoli nazionali venezuelani e la classifica generale della Vuelta Ciclistica a Venezuela del 2012. Il classe ’76 potrà quindi riprendere la sua attività a 44 anni compiuti.

Problemi con il doping anche per l’argentino German Ariel Lopez, che ha da poco conquistato il bronzo nell’inseguimento 3 km (categoria uomini tra i 40 e i 44 anni) ai mondiali di ciclismo su pista. Il corridore è risultato positivo a degli steroidi in un test di ottobre, venendo sospeso in via cautelare dall’agenzia antidoping. Nei prossimi mesi dovrebbe arrivare la sentenza, che difficilmente sarà clemente.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.