Memorial Franco Basso, trionfo solitario per Elena Pirrone

Un caldo sole ha baciato questa prima domenica di maggio e, soprattutto, il 4° Memorial Franco Basso a Breganze, organizzato dal Team Wilier Breganze.
Delle 111 atlete iscritte, 92 si sono presentate al foglio firma e alle 14 in punto si sono schierate in griglia di partenza per i 78 chilometri di giornata.

Al pronti-via in piazza Mazzini la testa del gruppo non ci pensa due volte e affronta già dopo 300 metri il primo strappo di via Costa ad un ritmo decisamente sostenuto. Su 12 tornate (l’ultima delle quale con una variante), le prime 4 sono state affrontante a velocità tali da impedire qualsiasi tentativo di allungo e, soprattutto, sono state tali da selezionare già molto sensibilmente il numero di atlete rimaste in gara.

Ma è al quinto giro che Federica Piergiovanni (Valcar PBM) prende il largo e conquista un sensibile margine di vantaggio, che sfiora i 30 secondi di vantaggio. Lungo il successivo strappo l’elite primo anno, Elena Pirrone (Astana Women’s Team), impone un forcing sul gruppo, al quale sanno tener testa solo Giorgia Bariani (Team Wilier Breganze), Barbara Malcotti (Valcar PBM), Vittoria Guazzini (Team Zhiraf), Camilla Alessio (Team Lady Zuliani), Nicole D’Agostin(Eurotarget Bianchi Vitasana) e Anastasia Carbonari (Born to win).

Ripresa l’atleta sola al comando, che conquisterà poi il premio come atleta più combattiva( dedicato a Silvano Casarotto), il drappello di otto ragazze prosegue la sua azione, guadagnando ancora secondi, fino ad arrivare ad un margine di due minuti di vantaggio sul gruppo principale.

Come da ogni pronostico, tuttavia, è la salita finale di via Costa e Forte Longo ad essere decisiva. Nel gruppetto di testa non ci si risparmia, e fin dai primi metri di salita gli attacchi in solitaria sono diversi, numerosi e continui. Il GPM lo conquista Elena Pirrone, seguita a ruota da Giorgia Bariani e Vittoria Guazzini, avvantaggiate di non molto su Camilla Alessio, Barbara Malcotti e Nicole D’Agostin.

Bariani Breganze

Ma è in piazza a San Giorgio che si decidono i giochi: proprio l’iridata di Bergen, Elena Pirrone, con un attacco decisivo sorprende le avversarie e, dopo una picchiata in discesa, si presenta all’arrivo in solitaria, con una decina di secondi di vantaggio su Giorgia Bariani, al fotofinish davanti a Camilla Alessio (nella foto) . Seguono Vittoria Guazzini, Barbara Malcotti e Nicole D’Agostin.

A 2’45” tagliano il traguardo Federica Piergiovanni, Martina Toffanin (UC Conscio Pedale del Sile), Anastasia Carbonari e Veronica Zaninelli (GS Mendelspeck), che chiude la top 10.

ORDINE D’ARRIVO

1. Elisa Pirrone (Astana Women’s Team) km 77,8 in 2h07’30” edia: 36,612 km/h
2. Giorgia Bariani (Wilier Breganze) a 10”
3. Camilla Alessio (Team Lady Zuliani)
4. Vittoria Guazzini (Zhiraf)
5. Barbara Malcotti (Valcar PBM)
6. Nicole D’Agostin (Eurotarget – Bianchi – Vitasana)
7. Federica Piergiovanni (Valcar PBM) a 2’45”
8. Martina Toffanin (Uc Conscio Pedale del Sile)
9. Anastasia Carbonari (Born to Win)
10. Veronica Zaninelli (Gs Mendelspeck)

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.