Coronavirus, anche il Movimento per un Ciclismo Credibile ribadisce: “Non bisogna uscire per allenarsi”

Con il passare dei giorni l’emergenza Coronavirus ha scosso tutto il mondo, ciclistico e non. Sono stati cancellati praticamente due mesi interi di attività professionistica in ogni regione del pianeta e al momento l’interesse di tutti quanti è il superamento dell’epidemia che in questi giorni sta colpendo particolarmente l’Italia. Al centro di un dibattito c’è anche la possibilità o meno di allenarsi in sella alla bicicletta in queste settimane e da più parti sono arrivati inviti e raccomandazioni che spingono i vari praticanti a evitare di uscire in strada. A questo coro si aggiunge anche il medico del Movimento per un Ciclismo Credibile (MPCC), Pierre Lebreton.

Il dottore francese è anche medico nell’unità di terapia intensiva dell’ospedale di Le Havre, nel nord del paese: “Qui non abbiamo i numeri che l’epidemia sta facendo riscontrare in altre zone – racconta Lebreton a DirectVelo –  Ma ci aspettiamo un aumento e ci stiamo preparando per il flusso di pazienti. Agiamo in tal senso, quindi, ma non so con cosa avremo a che fare. Ma è importante che tutti sappiano che il modo migliore per arginare l’epidemia è il contenimento e che siano consapevoli della mancata esecuzione di questo”.

Lebreton, che è anche amatore, risponde quindi alla domanda che continua a rimbalzare qua e là: “Se alcune persone si chiedono ancora se possono uscire per allenarsi, la risposta è NO. Non uscire in bici da un lato consente di evitare il contagio e dall’altro di evitare il minimo incidente che potrebbe sovraccaricare gli ospedali. Allenarsi in strada al momento è totalmente illogico, anche se è dieci chilometri intorno a casa o su strade di campagna”.

La soluzione è ovviamente quella di utilizzare i rulli, magari uniti alle varie applicazioni tecnologiche sempre più diffuse: “Mi rendo che sia una situazione dura, soprattutto per i giovani corridori fra i 19 e i 25 anni. Ma dobbiamo renderci conto che è solo sport”, le parole del nuovo medico di MPCC, che ha debuttato nel ruolo proprio all’ultima Parigi-Nizza.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *