© UCI

Mondiale CX Bogense 2019, tripletta neerlandese tra le donne Under 23. Oro a Van der Heijden – Quarta Silvia Persico

Dominio neerlandese nella prova under 23 femminile dei Mondiali di Ciclocross di Bogense. A conquistare la medaglia d’oro nella gara che ha inaugurato la seconda e ultima giornata della rassegna in corso di svolgimento in Danimarca, facendo da preludio all’attesa gara degli uomini Elite in programma nel primo pomeriggio, è Inge Van der Heijden che precede al traguardo le connazionali Fleur Nagengast e Ceylen del Carmen Alvarado. Si ferma invece ai piedi del podio una splendida Silvia Persico, giunta quarta al traguardo senza aver mai preso parte a un appuntamento di Coppa del Mondo in stagione ed essendo fuori dalle prime 100 della classifica UCI. La portacolori della Valcar Cylance Cycling ha fatto sempre gara di testa ma si è dovuta arrendere alla superiorità numerica delle neerlandesi nel finale, perdendo poi di pochi centimetri lo sprint per il bronzo.

Dopo una fase di controllo che caratterizza le prime due tornate, nel corso del terzo giro cercano l’allungo Anna Kay (Gran Bretagna) e la vice campionessa in carica Ceylin del Carmen Alvarado (Paesi Bassi), selezionando così un gruppo di sette atlete che si avvantaggia. Insieme a loro restano infatti l’azzurra Silvia Persico, Inge Van der Heijden e la classe 2002 Puck Pieterse (Paesi Bassi), Nicole Koller (Svizzera) e Marionne Norbert Riberolle (Francia), seguite a breve distanza da Fleur Nagengast (Paesi Bassi), Clara Honsinger e Katie Clouse (Stati Uniti). A rompere gli indugi è proprio la transalpina, portandosi dietro Alvarado, Van der Heijden e la sorprendente Koller. La loro sortita non ha però esito positivo, tanto che da dietro rinvengono tutte e sei le avversarie, andando così a formare un gruppo di 10 atlete che si presenta compatto all’inizio del penultimo giro.

La situazione non cambia neppure nel corso del quinto giro, con le neerlandesi che provano allora a far valere la superiorità numerica presentandosi nelle posizioni d’avanguardia all’ultimo passaggio sulla linea d’arrivo. Proprio poco dopo il suono della campanella prende le mosse l’azione che risolve la corsa, avanzata in tandem da Van der Heijden e Nagengast, con la prima che si invola nel finale e viene coperta dalla compagna di squadra, mentre alle spalle Alvarado riesce a conquistare un’altra medaglia iridata nella categoria regolando allo sprint Persico, Kay e una Pieterse che, a soli 16 anni, si candida già oggi al ruolo di assoluta favorita per la prova iridata Juniores che verrà istituita soltanto a partire dall’anno prossimo.

Ordine di Arrivo prova Under 23 Donne Mondiale CX Bogense 2019

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.