Belgio, la Federazione prolunga il calendario delle corse su strada fino al 31 ottobre

Il Belgio prova a salvare le proprie classiche. Colpito dal coronavirus, e con l’annullamento di diverse competizioni ciclistiche che ha stravolto il calendario dei mesi di marzo e aprile, il tempio delle classiche del nord ha deciso di adottare una contromisura per provare a salvare la stagione. La Federazione infatti ha appena annunciato con un comunicato ufficiale che Belgian Cycling, la FCWB e Cycling Vlaanderen, le tre componenti, hanno trovato un accordo di collaborazione interfederale per prolungare la stagione su strada fino al 31 ottobre. Un’ottima notizia per gli appassionati, che potranno seguire le competizioni anche in pieno autunno e probabilmente vedere recuperato almeno il Giro delle Fiandre 2020, inizialmente in programma il 5 aprile.

Gli organizzatori delle corse, ha fatto sapere la Federazione, hanno ricevuto un’e-mail in cui si chiede conferma dell’intenzione di volere svolgere la competizione in un’altra data del 2020, chiedendo di indicare due giorni preferenziali, in pieno rispetto dell’attuale calendario UCI vigente. Le nuove date saranno attribuite entro il 15 aprile per le corse di luglio, entro il 30 aprile per quelle di agosto, entro il 31 maggio per quelle di settembre ed entro il 30 giugno per quelle di ottobre. In questo modo sarà totalmente ridisegnato il calendario, che permetterà di non perdersi nemmeno un appuntamento con il grande ciclismo belga.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.