© Sirotti

Parigi-Nizza 2020, Tiesj Benoot non si nasconde per il successo finale: “Vedremo chi avrà recuperato meglio”

L’ultima tappa della Parigi-Nizza 2020 comincia con un Tiesj Benoot molto motivato. Il belga ha vinto la sesta frazione della Corsa del Sole con uno splendido assolo e si è anche portato nella seconda posizione della classifica generale, alle spalle del tedesco Maximilian Schachmann.  Il percorso della tappa conclusiva non sembra essere del tutto adatto alle caratteristiche dell’uomo della Sunweb, vista la lunga salita che porta al traguardo di Valdeblore La Colmiane, ma Benoot non si è nascosto nelle interviste prima del via, sottolineando anche che nell’economia della gara sarà molto importante il recupero, dopo sei giorni molto faticosi.

“Se ho ancora energie dopo lo sforzo di ieri? Buona domanda – le parole del belga prima della partenza della settima tappa – Penso sia stata comunque una corsa dura per tutti, dopo i ventagli dei primi giorni e le ultime frazioni. Inoltre ieri sera c’è stato anche un lungo trasferimento e il via oggi è molto presto. Vedremo chi avrà recuperato meglio. Per me è difficile dire se riuscirò a stare dietro a Schachmann nel finale, ma sicuramente ci proverò”.

Benoot parla anche della Sunweb, squadra dove è approdato nello scorso inverno: “Abbiamo una formazione splendida e quella di ieri è stata una prestazione ‘top class’ (Michael Matthews ha completato la doppietta per la formazione tedesca – ndr). Abbiamo già vinto due tappe, io ora sono secondo nella classifica generale. È un peccato che ora dovremo smettere di correre”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *