Milano-Sanremo 2021, Wout Van Aert: “Sono deluso di non aver vinto, le gambe c’erano. Quando sei forte allo sprint è difficile fare la scelta giusta”

Wout Van Aert ammette di essersi trovato in una situazione difficile nel finale della Milano-Sanremo 2021. Quando il vincitore Jasper Stuyven è andato via alla fine della discesa del Poggio, il corridore della Jumbo-Visma ha deciso di non seguirlo, perché nel gruppo era uno dei corridori più forti allo sprint. Il belga ha anche ammesso che non si aspettava un gruppo così numeroso in cima al Poggio e per questo si è trovato poi in una situazione difficile di corsa, visto anche il suo valore in volata, e non sapeva come gestire la situazione per non sprecare energie preziose in vista dello sprint.

Sono deluso di non aver vinto la corsa, le gambe c’erano – ha dichiarato ai nostri microfoni subito dopo l’arrivo – Ma nel finale si è creata una situazione di gara difficile per me, quindi non so se avrei potuto fare qualcosa di diverso, ma comunque ci sono andato vicino. L’attacco di Stuyven è venuto dal nulla? Beh, non direi, mi aspettavo ovviamente degli attacchi, soprattutto dopo essere arrivati così numerosi in cima al Poggio, questa è stata sì una sorpresa per me, ma eravamo un bel gruppo e quindi era normale che qualcuno ci provasse alla fine. Quando sei forte in volata è sempre difficile fare la scelta giusta

Infine, il vincitore dell’edizione 2020 della corsa, ci ha anche raccontato la sua volata: “Nello sprint finale sono stato sorpreso da Van der Poel che è partito presto e quindi sono dovuto partire prima anche io, per questo poi Caleb Ewan è arrivato davanti a me, ma non sarebbe cambiato comunque il vincitore perché Jasper aveva un grande vantaggio. Le gambe comunque sono buone e non vedo l’ora di correre le classiche fiamminghe”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *