© Sirotti

Liegi-Bastogne-Liegi 2018, Bardet: “Potrebbe funzionare un attacco da lontano”

Romain Bardet spera di potersi inserire nella lotta per il successo oggi alla Liegi-Bastogne-Liegi 2018. Il francese della Ag2r La Mondiale ha dimostrato di essere in crescita di forma nelle ultime uscite, soprattutto alla Freccia Vallone, dando così buoni segnali in vista della Liegi di oggi. Quello di oggi sarà un passaggio importante per lui in vista della parte centrale della stagione, che avrà nel Tour de France 2018 l’obiettivo più importante.

“Sono contento delle sensazioni avvertite mercoledì – ha spiegato ai media alla vigilia della corsa – Speriamo di avere le stesse gambe, magari con un po’ di fortuna in più per potermi migliorare alla Liegi. È una corsa lunga, con il percorso cambiato, ma i momenti chiave sono gli stessi, penso che si deciderà ancora nel finale, a partire dal San Nicolas”.

“La Freccia per me non era passaggio obbligatorio, ma mi serviva per abituarmi a queste strade, compresa la Redoute” ha poi aggiunto, sostenendo che “alla Liegi potrebbe funzionare un attacco da lontano, più che alla Freccia. Vedremo come andrà la corsa, come sarà controllata, ma potrebbe essere una corsa in cui bisognerà essere ancora più intelligenti tatticamente”.

Il francese comunque si sfila dal ruolo di favorito, incoronando il collega Valverde: “Non è imbattibile, ma è comunque il grande favorito“.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.