Giro delle Fiandre 2019, Valverde al debutto: “Darò tutto me stesso”

Non è mai troppo tardi per le prime volte. È quello che starà pensando in queste ore Alejandro Valverde, che oggi debutterà al Giro delle Fiandre a quasi 39 anni. Il capitano della Movistar sta mantenendo quanto promesso ad inizio stagione, ovvero godersi l’annata in maglia arcobaleno e provare a cimentarsi in corse che non aveva mai fatto prima. Il murciano sa che le corse sul pavé non si improvvisano, ma la classe e il motore di cui gode potrebbero permettergli di essere protagonista fino in fondo.

Raggiunto l’obiettivo di diventare campione del mondo, ogni cosa che verrà d’ora in avanti sarà un plus: “È una corsa bellissima, che mi è sempre piaciuta, ma che era difficile per me disputare – spiega l’Imbatido – Non ci sono mai venuto, ma penso che ora sia il momento giusto, visto che ho la maglia di campione del mondo. Giusto metterla in mostra con un grande pubblico come quello belga, amante del ciclismo. Portarla è una bella responsabilità, pesa molto, ma la gioia che ti dà è superiore a qualsiasi altra maglia”.

Porsi degli obiettivi sarebbe azzardato, ma l’intenzione è quella di stringere i denti il più a lungo possibile: “Cercherò di fare il meglio possibile, non mi risparmierò e ci proverò. Però la verità è che è una corsa difficile, con corridori abituati a questo tipo di terreno, ma io ho tanta voglia di fare bene e darò il massimo. Conosco il percorso più per quanto ho visto in televisione che altro. Ieri abbiamo fatto una ricognizione per prendere confidenza con le strade; è chiaramente una corsa unica”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.