© Sky Sports

Caso Kittel, Cavendish celebra l’avversario: “Mi sono sentito invincibile per molto tempo, poi è arrivato lui…”

Le difficoltà che sta attraversando Marcel Kittel non hanno lasciato indifferente Mark Cavendish. I due possono essere tranquillamente considerati i migliori velocisti del periodo 2008-2016, con tante volate dominate, soprattutto al Tour de France, prima dall’inglese e poi dal tedesco. Entrambi stanno attraversando però un momento piuttosto grigio, non riuscendo più ad essere competitivi in volata come un tempo e con le nuove generazioni che non lasciano spazio a periodi di adattamento.

Con un post su Instagram, Cavendish ha voluto dimostrare la sua vicinanza al collega e avversario di tante battaglie: “Per molti anni della mia carriera mi sono sentito invincibile, imbattibile. Poi è arrivato un corridore che ha cambiato le cose. Una montagna di muscoli con i capelli biondi, Marcel Kittel. Sembrava la versione ciclistica di Rocky IV. È stato il primo corridore che mi ha spinto a cercare un modo per batterlo. Marcel, voglio dirti grazie per la rivalità che ha alzato il mio livello e soprattutto fatto divertire i tifosi. Come avversari, cerchiamo sempre di batterci l’un l’altro. Ma come uomini, non possiamo fare altro che augurarci pace e serenità. Dal profondo del mio cuore, ti auguro il meglio per la tua prossima avventura”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.