Vuelta a España 2021, Primoz Roglic: “Dopo le fatiche di ieri, oggi era ancora più dura. Felice che avevo ancora qualcosa nelle gambe”

Primoz Roglic sempre più maglia rossa alla Vuelta a España 2021. Il corridore della Jumbo-Visma ha infatti chiuso in seconda posizione la tappa odierna del GT spagnolo alle spalle del solo Miguel Angel Lopez. Un risultato che permette allo sloveno di guadagnare anche qualche secondino in classifica su Enric Mas, suo primo inseguitore, al termine di una tappa comunque difficile. Il vincitore delle ultime due edizioni, dopo aver tagliato il traguardo, ha infatti spiegato ai nostri microfoni che la tappa di oggi era ancora più difficile dopo le fatiche della tappa di ieri, vinta dopo un attacco di 60 chilometri.

“Giornata dura, penso che dopo le fatiche di ieri era ancora più dura – ha infatti esordito – Sono felice che avevo ancora qualcosa nelle gambe e di essere arrivato su bene”.

Il classe ’89, e soprattutto il suo team, hanno potuto sfruttare oggi il lavoro della Bahrain Victorious in testa al gruppo: “Sicuramente oggi ci hanno tolto le responsabilità, ma penso che saremmo anche potuti andare più piano (ride, ndr). Hanno fatto un ritmo molto alto ed è stata una giornata molto dura, dalla partenza all’arrivo”.

Il trentunenne sa che ormai non manca molto per il successo finale, ma allo stesso tempo sa di dover tenere comunque gli occhi aperti in queste ultime tappe: “Finalmente le salite sono finite. Abbiamo faticato tanto in queste tre settimane. Restano comunque alcune tappe impegnative. Ora non ci resta che fare del nostro meglio e concludere il lavoro fatto sinora”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button