© Sirotti

Vuelta a España 2019, Nairo Quintana non si arrende: “Oggi è andata male ma ci proveremo, non abbiamo niente da perdere.

Nairo Quintana è uno dei corridori che oggi ha pagato un distacco molto pesante da Primoz Roglic dopo la cronometro di Pau della Vuelta a España 2019. Il corridore della Movistar ha chiuso la sua prova a 3’06” dallo sloveno della Jumbo-Visma. Ora il colombiano dovrà disputare una seconda parte di corsa tutta all’attacco per recuperare i 3 minuti che lo separano dalla nuova Maglia Rossa. Certamente non mancherà il terreno per il forte scalatore per poter mettere in difficoltà il dominatore della cronometro di oggi.

Le sensazioni non sono state delle migliori – ha confessato Quintana dopo l’arrivo a Pau – Roglic stava bene e sapevamo che avremmo perso tempo. Ora cercheremo di capire come recuperare, dobbiamo guardare avanti, poteva anche andare peggio. Tre minuti sono tanti, è vero”

Ora la situazione in classifica impone una corsa d’attacco per il colombiano: “Siamo in una posizione in cui si può provare qualcosa, ora dobbiamo cominciare a lottare per recuperare. Sapevamo che con la crono è così, è sempre andata così per noi. Dobbiamo inventarci qualcosa – ha continuato cercando di mostrarsi comunque fiducioso – L’importante è cercare di farlo saltare, in modo o nell’altro. Ci giocheremo le nostre carte nel modo migliore, sappiamo cosa fare. Ci proveremo, non abbiamo niente da perdere e daremo tutto quel che abbiamo in corpo“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.