Belgio, trovato senza vita il giovane Goeleven

Altra tragedia per il ciclismo. È deceduto ieri il giovane Jeroen Goeleven, campione provinciale del Limburgo a cronometro proprio qualche settimana fa. Il 25enne è stato ritrovato senza vita nella sua camera nel pomeriggio da suo padre Danny, senza apparenti cause. Memore di quanto successo recentemente a Michael Goolaerts, considerando anche ancora una volta la giovane età del defunto, la Procura ha aperto inevitabilmente una inchiesta.

Il padre dal canto suo ha scartato l’ipotesi di di suicidio, respingendo con forza anche le accuse di doping che purtroppo non sono tardate a manifestarsi. “Siamo in lutto – scrive sui social – Non c’è alcun segno di suicidio, questo è chiaro. Ancora un giovane molto motivato che perde la vita per ragioni sconosciute. Ma sappiamo già che l’inchiesta non confermerà i commenti negativi che il ciclismo subisce attualmente”.

Quel che è certo è che la tragedia colpisce un mondo (e una nazione, visto che si tratta nuovamente di un corridore belga) ancora profondamente scosso da quanto successo durante la Parigi – Roubaix. Doverosa in ogni caso l’apertura di una inchiesta che punti a chiarire le circostanze della morte di un altro ragazzo giovanissimo. Fino a quando non saranno emersi maggiori dettagli, nel rispetto anche dei suoi familiari, sarebbe quantomeno rispettoso evitare accostamenti e illazioni che non aiutano nessuno.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.