© ASO / Broadway

Tour de France 2019, Ciccone resta in giallo: “La fatica si è fatta sentire ma domani faremo il massimo”

Primo ostacolo archiviato per Giulio Ciccone. Il giovane azzurro della Trek-Segafredo è riuscito a mantenere la Maglia Gialla al termine della settima tappa del Tour de France 2019 che, a causa del lungo chilometraggio, poteva rappresentare un’insidia importante per lui dopo le fatiche di ieri. Il leader della classifica generale, dopo un inizio comprensibilmente non facile ha preso il ritmo ed è rimasto per tutta la tappa a ruota di Julian Alaphilippe, che gli deve recuperare soltanto sei secondi. Soprattutto negli ultimi trenta chilometri ha dovuto prestare molta attenzione per non rischiare di rimanere attardato.

È stata un’emozione speciale – afferma ai microfoni di Rai Sport a fine tappa – è stata una tappa lunghissima e me la sono goduta. Negli ultimi trenta chilometri sono dovuto rimanere nella posizione giusta, domani sarà una tappa più dura ma sono contento”. Dopo le fatiche di ieri, non è stato facile ritrovare il ritmo: “Ero stanco, soprattutto all’inizio, della tappa, la fatica si è fatta sentire. Domani sarà un giorno importante speriamo di essere pronti” ha quindi aggiunto.

In ogni caso, resta ottimista: “La condizione non è male, in salita ho delle buone sensazioni. Al Tour ogni giorno fa storia a sé e domani faremo il massimo per rimanere in testa. Ho soltanto sei secondi quindi sarà dura, molto dura. Sei secondi non sono nulla. Per me è importante recuperare bene e domani vedremo. Con la Maglia Gialla sarà impossibile andare in fuga“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.