Tour de France 2018, Gilbert: “Sagan e Colbrelli più forti di me. Domani ci riproveremo”

Philippe Gilbert completa il podio della quinta tappa del Tour de France 2018. Il portacolori della Quick-Step Floors è stato il primo a muoversi sulle rampe che portavano al traguardo di Quimper, con la sua rasoiata ai 750 metri dall’arrivo che ha selezionato il gruppo dei migliori ma non ha fatto completamente la differenza. Rintuzzato il primo attacco, e dopo essersi accorto che il compagno di squadra Julian Alaphilippe non era alla sua ruota, l’iridato di Valkenburg 2012 si è impegnato nella volata chiudendo alle spalle di Peter Sagan (Bora-Hansgrohe) e Sonny Colbrelli (Bahrain-Merida) e fermandosi ad appena tre secondi dalla maglia gialla del connazionale Greg Van Avermaet (BMC Racing Team).

“Il percorso assomigliava a quello dell’Amstel Gold Race – ha dichiarato a caldo il 36enne vallone – con strade tecniche e strette. Ho attaccato sull’ultima rampa con Alaphilippe ben posizionato sulla mia ruota. Ero messo bene anche quando abbiamo imboccato l’ultima curva, ma credo che Julian abbia perso un po’ di velocità e sia rimbalzato indietro. È un peccato perché ci tenevamo a vincere, chiudere terzo o decimo in questi casi non cambia nulla. Forse se ci fossimo lanciati con un po’ di velocità in più avrei potuto sorprendere chi mi ha preceduto, ma siamo al Tour de France e contro gli avversari più forti del mondo. Sagan e Colbrelli si sono dimostrati i migliori, non era facile”. Per il vincitore del Giro delle Fiandre 2017 si presenta subito una nuova opportunità, domani, sul Mûr-de-Bretagne, dove fu 5° nel 2011: “È sicuramente una nuova opportunità per noi, quindi ci riproveremo”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.