Merhawi Kudus

Ciclista Africano dell’Anno, annunciati i 15 candidati: presenti anche i giovani Biniam Girmay e Natnael Tesfatsion

Svelati i nomi dei corridori che concorreranno al premio di Ciclista Africano dell’Anno. Tra i quindici candidati a questo riconoscimento, conquistato lo scorso anno dal giovane talento eritreo Biniam Girmay, ci sono naturalmente diversi atleti che militano in squadre di livello WorldTour o Professional, ma la maggior parte dei nomi …

Leggi tutto »

EF Education-Nippo, arriva Merhawi Kudus: “Penso che questa squadra sia il posto giusto per esplorare il mio pieno potenziale”

Nuovo rinforzo per la EF Education-Nippo in vista della stagione 2022. Dopo aver annunciato nelle scorse settimane gli ingaggi di Esteban Chaves e Odd Christian Eiking, la formazione statunitense ha comunicato la firma dell’eritreo Merhawi Kudus, che lascia dunque l’Astana dopo due anni. Passato professionista nel 2014 con la MTN-Qhubeka, …

Leggi tutto »

Astana, Merhawi Kudus firma un biennale

Rinnovo biennale per Merhawi Kudus. Approdato quest’anno alla Astana, con la quale ha dominato il Tour du Rwanda, il corridore eritreo ha dunque firmato un nuovo contratto sino al 2021. Pur senza aver corso alcun grande giro per la prima volta in carriera, l’ex Dimension Data ha convinto la sua …

Leggi tutto »

Tour du Rwanda 2019, Kudus: “Mi sentivo abbastanza bene, sono felice della mia vittoria”

Merhawi Kudus conclude vittoriosamente la sua spedizione al Tour du Rwanda 2019. L’eritreo ha resistito agli attacchi degli avversari nel corso dell’ultima frazione della corsa a tappe africana, conquistando la classifica generale con una decina di secondi di vantaggio su Rein Taaramae (Direct Energie). Per il corridore dell’Astana l’ultimo giorno …

Leggi tutto »

Tour du Rwanda 2019, Merhawi Kudus si ripete

Doppietta di Merhawi Kudus al Tour du Rwanda 2019. Vincitore della seconda frazione ieri, il corridore della Astana si conferma nella tappa regina, attaccando con decisione nell’ultima discesa per staccare gli ultimi che avevano resistito alle sue precedenti accelerazioni. Alle sue spalle, battuto di 15 secondi, conclude Rein Taaramae (Direct …

Leggi tutto »