Vuelta a España 2022, volata vincente di Kaden Groves!

Kaden Groves centra il successo alla Vuelta a España 2022. Il corridore del Team BikeExchange – Jayco si è imposto in una volata lunghissima sul traguardo di Cabo de Gata precedendo Danny van Poppel (Bora-hansgrohe) e Tim Merlier (Alpecin-Deceuninck). Quinto posto per Mads Pedersen (Trek-Segafredo) sempre più saldamente in Maglia Verde. Giornata di relax, invece, per gli uomini della generale con la classifica che non subisce cambiamenti e Remco Evenepoel (Quick-Step Alpha Vinyl), che però ha perso il preziosissimo compagno di squadra Julian Alaphilippe, sempre tranquillamente in Maglia Rossa.

Raggiunto il chilometro 0, il primo scatto è subito quello giusto per la formazione della fuga di giornata. Ad andare all’attacco sono Jetse Bol (Burgos-BH), Joan Bou (Euskaltel-Euskadi) e Vojtech Repa (Equipo Kern Pharma), che ricevono velocemente il via libera dal gruppo, il quale concede loro fino a 4’11” di vantaggio nei primi chilometri di gara. Presto, però, in testa al plotone si portano uomini di Alpecin-Deceuninck, Arkea-Samsic e Team BikeExchange-Jayco per iniziare ad aumentare l’andatura, di conseguenza il margine dei tre battistrada scende fino ad assestarsi sui 2’50”, un gap che rimarrà tale per i primi 70 chilometri.

Una volta raggiunta la costa, il gruppo recupera altro terreno agli attaccanti, che a 100 chilometri dalla conclusione mantengono 1’50” di vantaggio. Il distacco da quel momento oscilla a lungo intorno a quella cifra, con le squadre dei velocisti che fanno capire chiaramente di poter andar a riprendere quando vogliono i tre attaccanti, ma ovviamente non troppo presto. Si prosegue così placidamente sino a 65 chilometri dalla conclusione, quando davanti è Repa a cadere uscendo da una rotonda, ma poco dopo anche in gruppo qualcuno finisce a terra: il campione del mondo Julian Alaphilippe (Quick-Step Alpha Vinyl). Il francese resta a terra dolorante, facendo da subito segno di provare dolore alla spalla destra. Verrà così accomodato su una barella e trasportato in ospedale, aggiungendosi ai già cinque ritiri di giornata (tutti provocati dal covid).

La corsa intanto ovviamente prosegue, con Repa che rientra sui battistrada, ma il terzetto dura poco perché Bol decide di allungare in solitaria prima di entrare nei 50 chilometri conclusivi, con il distacco ormai sceso a 1’15”. Gli altri non riescono a seguirlo e si rialzano, soffrendo anche il vento contrario in un tratto di falsopiano ascendente, mentre il corridore neerlandese riesce inizialmente a guadagnare terreno rispetto ad un gruppo che è chiaramente ancor più contento della nuova situazione. Dopo avergli concesso dunque qualche altro secondo, Bol viene così ripreso a 25 chilometri dalla conclusione da un gruppo che si prepara ad un finale eventualmente ventoso.

Le condizioni atmosferiche sono tuttavia piuttosto tranquille e l’atteso nervosismo rientra rapidamente. Al Traguardo Volante Mads Pedersen (Trek-Segafredo) passa così in testa senza problemi con una volata al rallentatore, mentre subito dopo è il Team BikeExchange – Jayco a prendere in mano la situazione. Orfana di Simon Yates, la formazione australiana prova a dare tutto per il suo velocista di riferimento ed è una tattica che paga. Il team tiene infatti sostanzialmente il controllo del gruppo sino a 500 metri dal traguardo, quando John Degenkolb (Team DSM) prova ad anticipare, seguito da Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates). Alla ruota del colombiano non c’è il suo leader Pascal Ackermann, così la volata risulta più incerta, ma Kaden Groves (Team BikeExchange-Jayco) è colui che si muove meglio, riuscendo a superare nettamente Tim Merlier (Alpecin-Deceunick) e Danny Van Poppel (Bora-hansgrohe).

Risultato Tappa 11 Vuelta a España 2022

Classifica Generale Vuelta a España 2022

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button