Favoriti Gand – Wevelgem 2018, occasione per i velocisti o gli attaccanti?

Nuova sfida sul pavé. Neanche il tempo di mandare in archivio la E3 Harelbeke che le pietre del nord tornano protagoniste con la Gand – Wevelgem 2018. Una corsa dal finale incerto in cui potrebbero emergere sia i velocisti che corridori coraggiosi in grado di allungare sui settori pavé. Nelle ultime edizioni a prevalere sono sempre stati questi ultimi a dire la loro con l’ultimo arrivo allo sprint che risale al 2014 quando si impose John Degenkolb. Il punto chiave per capire chi potrà alzare le braccia al cielo sul traguardo di Wevelgem sarà con ogni probabilità rappresentato dagli ultimi due muri del Baneberg e del Kemmelberg, con quest’ultimo che si concluderà a 35 chilometri dalla conclusione.

Favoriti Gand – Wevelgem 2018

Ad alzare le braccia al cielo dodici mesi fa fu Greg Van Avermaet (BMC). Il belga sarà uno degli uomini da battere nel caso di corsa selettiva soprattutto dopo che alla E3 Harelbeke ha lanciato alcuni segnali di ripresa cogliendo il terzo posto. Al suo fianco il Campione Olimpico potrà contare su una vera e propria corazzata con Jurgen Roelandts che potrebbe rappresentare più di una semplice alternativa, senza dimentica l’italiano Alberto Bettiol che in caso di arrivo allo sprint potrebbe avere carta bianca per portare a casa un buon risultato. L’avversario principale per Van Avermaet come sempre sarà Peter Sagan (Bora – Hansgrohe). Il Campione del Mondo tranne nel 2011 all’esordio si è sempre piazzato nei primi 10, centrando due vittorie e ben 4 podi. L’obiettivo dello slovacco è quello di alzare nuovamente le braccia al cielo così da raggiungere Boonen, Cipollini, Merckx, Van Looy e Van Eenaeme come recordman di successi nella classica belga.

Come già dimostrato alla E3 Harelbeke però la lotta non sarà ovviamente ristretta al duello fra Van Avermaet e Sagan. Venerdì la squadra protagonista è stata sicuramente la QuickStep – Floors, che domani potrà contare su una squadra ancora più forte. Saranno infatti ben cinque i potenziali uomini di punta della formazione belga a partire dal vincitore della E3 Harelbeke Niki Terpstra, passando poi per Philippe Gilbert, la cui ultima partecipazione nella classica belga risale al 2013, e Zdenek Stybar. I tre saranno chiamati ad animare la corsa nel finale mentre Yves Lampaert e soprattutto Elia Viviani dovranno aspettare lo sprint per provare a lasciare il segno. Stesso discorso può esser fatto anche per EF – Drapac e Lotto Soudal. La prima si affiderà a Sep Vanmarcke, già due volte secondo, nel caso di corsa selettiva mentre per la volata ci si aspetta molto da Sacha Modolo. In casa Lotto Soudal invece nonostante l’assenza per infortunio di Greipel e quella per scelta di Benoot le ambizioni saranno molto importanti. L’uomo di punta dovrebbe esser Jelle Wallays con Jens Debusschere in seconda battuta, senza dimenticare Moreno Hofland per lo sprint dove comunque potrebbere provare a centrare un buon risultato anche lo stesso Debusschere.

Grande curiosità poi c’è per vedere cosa potrà fare Wout van Aert (Vérandas Willems-Crelan). Il Campione del Mondo di Ciclocross è al suo esordio nella Gand – Wevelgem, ma in questo avvio di stagione ha dimostrato già in più di un’oiccasione tutte le sue qualità anche in corse impegnative del calendario WorldTour. Il belga proverà quindi ad animare la bagarre nelle fasi calde della corsa così come Oliver Naesen (AG2R La Mondiale) ed il duo della Sky con Gianni Moscon, che dovrebbe esser il capitano, e Ian Stannard. In caso di corsa selettiva attenzione anche al duo della Astana con Alexey Lutsenko e Michael Valgren, così come quello della Wanty – Groupe Gobert con Guillaume Van Keirsbluck e Yoann Offredo.

Fra i corridori in grado di muoversi per seguire eventuali attacchi e dotati di un ottimo spunto veloce sono poi corridori come Arnaud Démare (Groupama – FDJ), secondo nell’edizione 2014, Matteo Trentin (Mitchelton – Scott), ed Alexander Kristoff (UAE Team Emirates). Stesso discorso può esser fatto per Edvald Boasson Hagen (Dimension Data) ed il duo della Trek – Segafredo con Jasper Stuyven e John Degenkolb, anche se quest’ultimo non sembra esser ancora al massimo della forma dopo la bronchite che lo ha costretto al ritiro alla Parigi – Nizza. Eventuale sprint nel quale non andranno sottovalutati poi Michael Matthews (Sunweb), Dylan Groenewegen (Lotto NL – Jumbo), Sonny Colbrelli (Bahrain – Merida), alle prese però con un po’ di mal di gola, Magnus Cort Nielsen (Astana), Dylan Van Baarle (Sky), Wouter Wippert (Roompot – Neederlandse Loterij), Christophe Laporte (Cofidis) e Bryan Coquard (Vital Concept).

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.