Giro d’Italia 2019, Viviani conferma: “Prima vinco, poi vado a casa”

Elia Viviani ha le idee chiare su questo Giro d’Italia 2019. Vuole vincere almeno una tappa, per non rendere fallimentare questa spedizione, poi potrà lasciare a testa alta. L’idea di arrivare a Verona, senza Maglia Ciclamino, da tempo era stata scartata e il progetto si è chiaramente concretizzato con il passare dei giorni. Che sia tra due tappe, o dopo quela di Santa Maria di Sala per l’ultimo assalto, ormai è chiaro che saluterà anzitempo questo #Giro102: l’ingresso nella Arena per lui non sarebbe lo stesso, considerando anche che con obiettivi importanti anche al Tour de France è naturale pensare ad uno stacco, fisico quanto mentale.

Non me ne vado da questo Giro finché non ho vinto – commenta alla Gazzetta dello SportPrima vinco, poi vado a casa“. Il messaggio dunque è chiaro, vuole riscattare la grande delusione di Orbetello nelle tre occasioni rimaste per dimostrare il suo valore e di essere arrivato alla partenza di Bologna nella forma giusta. “Sentire che non sia arrivato in condizione è sbagliato – spiega con orgoglio – Solo a Terracina, con freddo e acqua, non sono stato all’altezza. Ma in quelle condizioni io soffro. Per il resto, due secondi posti al termine di tappe dure e lo sprint di Orbetello…”

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.