Giro d’Italia 2018, Viviani: “Il pensiero va sempre a Scarponi. Da domani dobbiamo dimostrare qualcosa”

Elia Viviani tra ricordi e obiettivi a termine dell’undicesima tappa del Giro d’Italia 2018. Nel finale di una tappa lui poco congeniale il velocista della Quick-Step floors si è rialzato, evitando di forzare in un tracciato conclusivo di certo non adatto alle sue caratteristiche. Naturale che in una giornata come oggi, caratterizzata dal toccante passaggio a Filottrano, il pensiero vada immediatamente alla memoria di Michele Scarponi, a cui sostanzialmente l’intera tappa era dedicata, con numerosi cartelli, foto e omaggi da parte del suo territorio e del suo pubblico.

“Il passaggio a Filottrano è stato sicuramente un momento particolare – commenta, emozionato – Quando entri nel paese e vedi i cartelloni il pensiero va subito a Scarpa. Io ero in coda al gruppo, mi stavo sfilando e ho avuto tempo per pensarci. Alla Tirreno come oggi, ricordare Scarponi è molto bello. […] C’erano Anna (la moglie di Scarponi, ndr) e i suoi bimbi che erano anche in Israele e sono saliti con me sul podio nelle tappe che ho vinto”.

Dopo il dovuto omaggio alla memoria di Michele, la domanda seguente vira su Chris Froome, suo ex compagno di squadra durante la militanza al Team Sky, e sul Giro: “Conosco bene Chris, secondo me il Giro non è finito. Simon Yates è stratosferico, ha già vinto due tappe e una l’ha regalata a Chaves, ma ha una crono molto importante in cui dovrà difendersi e ancora dieci giorni di corsa davanti. Dopo sabato e domenica si capirà meglio la situazione, potremo fare un resoconto“.

Infine, una domanda sul grande obiettivo del Campione Olimpico dell’Omnium, ovvero la Maglia Ciclamino che indossa sin dal termine della seconda tappa: “Per sognarmi con la Maglia Ciclamino a Roma devo prima passare per le prossime due tappe. Dobbiamo dimostrare qualcosa. Dovrò stare attento a Sam Bennett, che va molto forte e a Praia ha dimostrato quanto è veloce. Il gap è ancora largo, ma è giusto avere timore. Vedremo se difenderci o se la miglior difesa sarà andare all’attacco“.

Ci aspetta quindi una grande battaglia lungo le strade dei due prossimi sprint, rispettivamente a Imola e a Nervesa della Battaglia, con in palio la vittoria di tappa e i tanto ambiti punti per la maglia ciclamino.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.