© Sirotti

Giro d’Italia 2018, Pozzovivo: “Il podio di Roma è il sogno fin dalla partenza. Il guaio è che lo Zoncolan ha rimesso in gioco Froome”

Ancora una volta Domenico Pozzovivo è stato il miglior italiano in salita al Giro d’Italia 2018. Sullo Zoncolan lo scalatore lucano è infatti arrivato al terzo posto con un ritardo di 23 secondi dal vincitore di tappa Chris Froome (Sky), con una grande azione nel finale con la quale è rientrato ed ha superato il colombiano Miguel Angel Lopez (Astana). Il corridore della Bahrain – Merida proprio grazie alla prova di ieri recupera una posizione in classifica, salendo al terzo posto a soli 13 secondi da Tom Dumoulin (Sunweb) e 1’37” dalla maglia Rosa Simon Yates (Mitchelton – Scott).

Lo stesso Pozzovivo ha voluto analizzare la sua condotta sul Kaiser, spiegando i motivi per cui non ha seguito i vari attacchi: “Avevo buonbe sensazioni, ma conosco bene questo Mostro e sapevo che non c’è da scherzare. Era fondamentale presevare un po’ di energia per gli ultimi due chilometri, altrimenti mi sarei piantato“.

Dopo due-terzi della Corsa Rosa il corridore di Policoro può quindi sperare i portare a termine il suo sogno fin dall’inizio del Giro: “Il podio è il sogno fin dalla partenza in Israele, mentre l’obiettivo è chiudere il Giro vicino alla maglia rosa. Il guaio è che la tappa di ieri ha rimesso in gioco anche Froome. Aggiungere un fuoriclasse ai rivali non è mai una buona notizia”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.