© Jean-Claude Faucher

Tour of the Alps 2018, Froome: “Contento di come si è comportata la squadra”

Chris Froome è stato uno dei grandi protagonisti della seconda tappa del Tour of the Alps 2018. Il britannico sulla salita conclusiva dell’Alpe di Pampeago inizialmente è sembrato in difficoltà, perdendo anche qualche metro dal gruppo dei migliori, ma dopo grazie al lavoro dei compagni di squadra è riuscito a rientrare nel plotone. Superato il momento difficile il portacolori della Sky ha fatto fare il ritmo ai suoi compagni creando una grande selezione. Alla fine per il keniano bianco è arrivato un quarto posto alle spalle di Miguel Angel Lopez (Astana), Thibaut Pinot (Groupama – FDJ) e Ivan Ramiro Sosa (Androni – Sidermec).

Bilancio positivo quindi a fine giornata per Froome: “Penso di esser in una posizione fantastica in classifica pensando che l’obiettivo principale per questa prima parte di stagione è solo quello di arrivare pronti al Giro d’Italia. Penso di esser sulla buona strada e le sensazioni sono buone. Sono molto contento di come si è comportata la squadra oggi e penso che questa tappa ci insegnerà molto. È stato un ottimo test per noi. Sono felice di come si sono comportanti i miei compagni di squadra ed in particolar modo di Elissonde nel finale”.

“Sto dando il massimo e non penso mollare solo perché sono arrivato quarto – aggiunge il britannico – Ci sono ancora diverse tappe da correre. La Astana sta dimostrando di esser molto forte e di aver una grande squadra al via. Penso che faranno il possibile per controllare la corsa, ma ci sono molti corridori che vogliono provarci. Spero quindi che le prossime tappe siano emozionanti”.

“Sto correndo più forte che posso e non ho intenzione di mollare solo perché sono arrivato quarto oggi. C’è ancora molto da correre. L’Astana ha dimostrato di essere molto forte e di avere una grande squadra anche qui. Quindi mi aspetto che facciano tutto il possibile per controllare la gara ora. Ma ci sono molte persone che vogliono ancora correre, quindi si spera che i prossimi giorni siano eccitanti. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.