Giro di Turchia 2023, Jasper Philipsen dopo la doppietta: “Non mi aspettavo un finale così difficile”

Con i successi nelle prime due tappe del Giro di Turchia 2023, Jasper Philipsen ha appaiato Tadej Pogačar nella classifica dei corridori più vincenti, in termini di numeri assoluti, della stagione. Il belga della Alpecin-Deceuninck ha raggiunto infatti quota 17 successi, così come ha fatto lo sloveno in occasione de Il Lombardia 2023, e se riuscirà a tenere botta nella settimana di gara in Anatolia avrà anche modo di staccare lo sloveno, che ha invece finito la sua stagione. Nella seconda tappa, quella disputata lunedì 9 ottobre, Philipsen ha avuto il suo bel daffare per piegare la resistenza di Cees Bol (Astana Qazaqstan), che ha provato ad anticipare le mosse del rivale.

“È stato un finale molto duro, ero al limite e dato che è l’ultima gara della stagione, ogni tratto di strada in salita fa più male – le parole di Philipsen dopo l’arrivo – Sono felice di essere riuscito a portarla a casa. Bol ha fatto un’ottima volata, ma quando è partito ero consapevole che mancava ancora molta strada al traguardo. Sono contento di averlo battuto”.

Il belga aggiunge: “Sapevo che qualcuno avrebbe provato ad anticipare, ma non mi aspettavo che il finale fosse così difficile. Nel momento in cui Bol è partito, non me la sono sentita di rispondere perché stavo facendo fatica; però, man mano che il traguardo si avvicinava sentivo un po’ più di forza nelle gambe, che è sempre una bella sensazione”.

Philipsen aveva vinto una tappa dall’altimetria simile al Tour de France 2023: “Ma in quell’occasione il profilo era più piatto e il finale era meno difficile – il commento di Philipsen, che all’ultima Grande Boucle di tappe ne ha vinte quattro –  Qui al Giro di Turchia il livello non è alto come quello che c’è al Tour, ma è sempre bello vincere una volata in salita così complicata”.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio