© Denver Post / Floyd’s of Leadville

Floyd’s Pro Cycling, rinforzi di buon livello per il team di Landis (costretto a cambiare nome)

Floyd Landis annuncia alcune novità per la sua squadra. Costretto a scontrarsi con la legislazione canadese, che impedisce la pubblicità di prodotti in cui è presente la cannabis, l’ex corridore della US Postal deve dunque cambiare nome alla sua formazione. Non più dunque Floyd’s Of Leadville Pro Cycling Team, ma solamente Floyd’s Pro Cycling, in attesa di capire se la nuova legge del paese nordamericano potrà cambiare in seguito all’autorizzazione all’uso di Marijuana con nuove norme riguardo prodotti privi di THC. La ex Silber, di cui mantiene parte della struttura dirigenziale come il direttore sportivo Gordon Fraser, presenta inoltre alcuni nuovi arrivi in organico e le nuove bici, targate Van Dessel.

Tra i nuovi arrivati ben tre sono della ormai chiusa UnitedHealthCare, rappresentando così innesti di qualità nel panorama continental americano. Si tratta infatti di Travis McCabe, Serghei Tvetcov e Jonathan Clarke, tutti elementi di esperienza in grado di apportare importanti risultati per la categoria. Assieme a loro arrivano anche Keegan Swirbul (Jelly Belly p/b Maxxis) e due giovani talenti canadesi: Carson Miles e Robin Plamondon, entrambi al via del Mondiale Juniores. Resta nel team invece Nick Zukowsky, che ha corso le ultime due stagioni in maglia Silber.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Crea la tua squadra ideale per la 12ª tappa del Giro 2019 e vinci 78€!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.