© Cycling Australia

Australia, a rischio la proposta di unire le varie federazione ciclistiche in unico ente

Verso la bocciatura la proposta di unire tutte le istituzioni ciclistiche australiane sotto un unico ente. La proposta di unire le federazione Cycling Australia, Mountain Bike Australia e BMX Australia sotto un unico nome e un unico ente, AusCycling, ha subito un duro colpo quando, come riporta Cycling News, Cycling Tasmania ha rivelato che nove dei suoi quattordici club hanno votato contro la proposta. Una proposta che permetterebbe di avere una sola licenza valida per correre in tutte le discipline e che vanta sponsor di rilievo come l’ex vincitore della Milano-Sanremo Simon Gerrans.

Perché la proposta passi c’è bisogno che almeno il 75 per cento dei membri di ogni federazione voti favorevolmente. Il 30 Novembre voteranno i membri della federazione BMX, mentre le varie associazioni/territori di AusCyling e MountainBike hanno già cominciato a votare con Cycling South Australia, Cycling Victoria, Cycling Queensland e Cycling Northern Territory che hanno votato per il sì, mentre il no della Cycling Tasmania va ad aggiungersi a quelli già arrivati di WestCycle e Cycling New South Wales e la Cycling ACT non ha ancora votato.

In ogni caso, se la proposta dovesse essere accettata soltanto da due delle tre istituzioni in questione, AusCycling ha già fatto sapere che il progetto potrebbe essere realizzato lo stesso, escludendo però la federazione i cui membri voteranno per il no.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.