LINK UTILI GIRO D'ITALIA 2021
GUIDASTARTLISTNOTIZIERISULTATICLASSIFICA

Tirreno-Adriatico 2021, Giulio Ciccone: “La mia condizione è in crescita e voglio fare bene”

Giulio Ciccone è pronto per la Tirreno – Adriatico 2021. Lo scalatore della Trek – Segafredo arriva alla Corsa dei Due Mari, in programma dal 10 al 16 marzo, con un morale sicuramente positivo dopo un promettente inizio di stagione, con alcuni buoni piazzamenti, e l’importante notizia del rinnovo con la formazione statunitense. La sua condizione sembra in crescita, dopo un 2020 da dimenticare, e il corridore abruzzese punta ad essere tra i protagonisti della corsa a tappe italiana che toccherà anche la sua Regione d’origine, l’Abruzzo, con l’arrivo a Prati di Tivo dove, sicuramente, vorrà essere protagonista.

“Mi approccio alla Tirreno-Adriatico innanzitutto con tanto morale e la grande soddisfazione per il rinnovo del contratto con la squadra per i prossimi tre anni. Fino a questo momento la stagione è andata come volevo, con una condizione in crescita corsa dopo corsa. Il 2020 è dimenticato e sono già stato vicino a vincere. Alla Tirreno il primo obiettivo è fare un ulteriore step di crescita, dare continuità alle prestazioni fatte finora – le sue parole alla vigilia della corsa – E’ un percorso tosto, come da tradizione, e con un lista di competitors di primissimo livello. Fisicamente sto bene e altrettanto bene voglio provare a fare in corsa. Abbiamo una squadra solida, possiamo essere competitivi ogni giorno. E poi, c’è la tappa di Prati di Tivo nel “mio” Abruzzo. Inutile sottolineare che avrà un significato particolare per me”.

 

 

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.