Movistar, Davide Formolo traccia gli obiettivi: “Voglio rilanciarmi nelle classiche e fare da spalla ai miei compagni nei GT”

Davide Formolo è sempre più vicino al passaggio effettivo in maglia Movistar. Il 31enne azzurro, che in questi anni di professionismo tra Cannondale, BORA-hansgrohe e UAE non ha fatto apprezzare appieno il proprio talento, proverà a rilanciarsi con la maglia della squadra spagnola che l’anno prossimo ospiterà ben due italiani a tre anni dall’addio di Dario Cataldo e Davide Villella. Già nelle scorse settimane aveva manifestato le proprie ambizioni, che sarebbero quelle di ben figurare nelle classiche e di aiutare i capitani nelle corse a tappe.

“Ho fatto un bel finale di stagione dopo una prima parte in cui mi sono dedicato di più ai miei compagni di squadra – ha spiegato in un’intervista concessa a Bike Channel nell’ambito della festa di fine anno dell’agenzia A&J All Sports – Tenevamo molto alla classifica UCI e siamo riusciti ad arrivare primi”.

La nuova avventura in Spagna è alle porte: “Ora ho appena fatto quattro giorni con la Movistar, senza toccare la bici. Penso che sarà una bella esperienza, dall’ultima che ho appena chiuso porterò con me ricordi indimenticabili. Adesso voglio rilanciarmi nelle corse di un giorno ed essere una spalla importante per i miei compagni nei GT. Le Classiche? So che dovrò competere con corridori fortissimi, ma venderò cara la pelle”.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio