Giro dei Paesi Baschi 2021, Primoz Roglic: “È stata una bella cronometro, ma non è solo una questione tra me e Pogacar”

Il Giro dei Paesi Baschi 2021 è cominciato subito sotto il segno di Primoz Roglic. Il corridore sloveno ha vinto la cronometro inaugurale di Bilbao riuscendo a staccare piuttosto nettamente i suoi rivali per la vittoria finale. Il capitano della Jumbo – Visma, infatti, ha avuto ragione a partire nettamente prima rispetto agli altri big, una scelta che gli ha consentito, non solo di vincere la prova ma, soprattutto, di mettere già un buon divario rispetto agli altri uomini di classifica, soprattutto il connazionale Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) ed Adam Yates (Ineos Grenadiers), attardati di 28 secondi.

“È stato fantastico, sono davvero felice della mia prova oggi. È stata una bella cronometro, ma non è solamente una questione tra me e Pogacar. Voglio mantenere la maglia gialla fino al termine della settimana”, le parole dopo l’arrivo dello sloveno che poi ha analizzato il percorso della prova di oggi: “Mi è piaciuta questa prova, con salite, alcune curve in discesa e nel finale una rampa. È stata divertente da fare. Sono soddisfatto della mia performance, sono andato il più veloce possibile, è andata bene”. Roglic è tornato a correre dopo lo sfortunato epilogo della Parigi – Nizza con le due cadute durante la tappa finale che gli hanno fatto perdere la corsa e che lo hanno costretto a qualche giorno di riposo forzato: “Diciamo che non ho avuto la migliore preparazione, che avevo pianificato, per arrivare qui ma avevo bisogno di un po’ di riposo. Ora ho fatto qualche allenamento e vedremo giorno per giorno come andrà qui”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *